sabato 6 novembre 2021

HELEN ARIA, “AFRODISIACO” il nuovo album della cantautrice ispirato agli anni ‘70

“AFROSIDIACO” (TdE ProductionZ), è il nuovo album della giovane cantautrice valdostana HELEN ARIA, disponibile su tutte le piattaforme digitali da oggi, venerdì 5 novembre.

“Afrodisiaco” è un album ispirato agli anni ‘70. La presenza del violoncello è il fil rouge che, giocando con sonorità sperimentali, unisce i 14 brani muovendosi tra atmosfere sognanti e ritmi incalzanti. L’intero lavoro propone un viaggio attraverso la natura, caratterizzato dal suono cristallino e delicato dell’autoharp e dal timbro brillante del flauto traverso che trovano la loro complementarietà con i suoni acustici di chitarre, basso e batteria.

La scelta delle lingue italiano, inglese e francese permette alla cantautrice di esprimersi liberamente giocando con la musicalità di parole molto diverse tra loro.

Importante è stata la collaborazione con artisti di calibro internazionale: il produttore e arrangiatore Momo Riva che ha suonato batteria, basso e chitarra in ogni brano; il violoncellista Federico Puppi, che vive attualmente in Brasile, ha mescolato il timbro caldo e brillante del suo violoncello a sonorità elettriche in 11 tracce; Stefano Blanc, violoncellista dell’orchestra sinfonica della Rai, ha registrato il brano “Blue Dreams”; Andrea CadIO Cadioli, insegnante di arti visive a Los Angeles, ha realizzato i visual per i videoclip dei brani e la grafica della cover dell’album.
 
«Questo album è stato un po’ il riassunto dell’ultimo anno della mia vita – racconta Helen Aria - la mia esperienza universitaria mi ha dato molti spunti per scrivere i testi ispirandomi al cinema, al teatro e alle avanguardie artistiche della prima metà del Novecento, inoltre i periodi di isolamento causati dal Covid-19 mi hanno spinta a ricercare nelle sonorità dei brani un legame con la natura in cui purtroppo per parecchio tempo non mi sono più potuta immergere».
 
Di seguito la tracklist di “Afrosidiaco”: “Prelude”, “Afrodisiaco”, “La Sfinge”, “Deneb”, “Achoo”, “Interlude”, “Diamanti di Cuoio”, “Grandma’s Reading Glass”, “Mama Show Me Where 2 Go”, “Et Cetera”, “Blue Dreams”, “Postlude”, “
 
 
Eleonora Iamonte, in arte Helen Aria, nasce ad Aosta il 30 maggio 1998.
Comincia a studiare canto moderno all’età di 15 anni approfondendo in seguito gli studi presso l’Istituto Pareggiato Musicale della Valle d’Aosta in qualità di allieva di canto lirico.
Nel 2018, inizia il suo progetto solista esibendosi in diversi locali accompagnandosi con chitarra, loop station, synth, campionatore, flauto traverso e autoharp.
Negli ultimi tre anni realizza un EP “Helen” (2019) e due album “Clouds” e “Aria” (2020) prodotti da Simone Momo Riva – TdE ProductionZ. Il video del singolo “Ça Suffit” esce in anteprima su “L’Espresso“. Nel 2020 si esibisce live durante la trasmissione televisiva “Bonne Soirée” in onda su Rai3 Vd’A e l’anno seguente presenta il suo progetto musicale nell’ambito della Saison Culturelle di Aosta. Attualmente è iscritta al Corso di Laurea in DAMS presso l’Università degli Studi di Torino.