mercoledì 20 gennaio 2021

Jazz, Giulia Malaspina a Fattitaliani: tendo a fidarmi del mio intuito. L'intervista

Fattitaliani intervista oggi Giulia Malaspina
, pianista, cantante, compositrice ed arrangiatrice milanese: ha appena pubblicato la rivisitazione in chiave jazz di "Estate", brano storico di Bruno Martino. Il singolo dà il titolo al nuovo album in uscita il 29 gennaio che raccoglie alcune delle canzoni più iconiche della musica italiana d’autore di Sergio Endrigo (“Io che amo solo te”), Paolo Conte (“Onda su onda”), F. Migliacci e B. Defilippi (“Tintarella di luna”), Gino Paoli (“Questa lunga storia d’amore”), Paolo Conte (“Azzurro”), Luigi Tenco (“Mi sono innamorata di te”). Tutte rilette attraverso arrangiamenti e contaminazioni jazz, con una forte colorazione latina e brasiliana (videoclip della live session). L'intervista.
Quali sono i possibili rischi della rivisitazione di un brano come "Estate"? Secondo me il rischio più grande potrebbe essere fare un arrangiamento già sentito o che si avvicini molto ad una cover già esistente. Prima di iniziare a lavorare a questo arrangiamento ho voluto ascoltare tutte le versioni esistenti su Youtube di “Estate” proprio per riuscire a creare qualcosa di nuovo e soprattutto non scontato. Rifare in versione jazz è possibile per ogni canzone o ci sono dei requisiti interni di un brano che ne rendono più facile la cover? 
A mio avviso si potrebbe lavorare su qualsiasi brano che abbia una solida struttura a livello armonico e melodico, ovviamente ci sono canzoni che al primo ascolto riusciamo già ad immaginare sotto una certa chiave. 
Come ti definiresti in tre battute come artista? 
Semplice, sofisticata, moderna. 
Ci sono dei criteri che segui sempre quando fai delle scelte musicali? 
Il criterio principale che seguo sempre è il mio gusto musicale, tendo a fidarmi del mio intuito. 
Che cosa ti aspetti da chi ascolta i tuoi brani? 
Mi aspetto che sorridano e si perdono un po’ in quel mondo dal quale traggo ispirazione. 
Che cosa ti auguri che recepisca? 
Mi auguro che respirino quell’aria di freschezza e novità che cerco sempre di comunicare. Giovanni Zambito.


Giulia Malaspina
 pianista, cantante, compositrice ed arrangiatrice di Milano ha iniziato presto la sua carriera

musicale. Dopo tanti anni di studi classici e jazzistici nel luglio 2010 termina il triennio di pianoforte presso la Civici corsi di jazz col massimo dei voti. Nel settembre dello stesso anno, dopo aver vinto una borsa di studio, si trasferisce a Boston, dove inizia a studiare pianoforte Performance presso la prestigiosa Berklee College Of Music. Si laurea nel dicembre 2014 e si trasferisce a New York, dove inizia la sua carriera da Artista, Performer e Compositrice. In questi anni ha avuto la possibilità di collaborare ed esibirsi con artisti e importanti personaggi della musica come Ken Zambello, Ed Tomassi, Greg Osby, Jonathan Quash, Anne Peckham, Fernando Huergo, Ron Mahdi, Valerie Simpson. Si è esibita in numerosi locali e venues di Boston, New York, Seattle, Chicago e Los Angeles e nel giugno 2015 ha organizzato il suo primo tour nella West-coast Americana. A maggio del 2016 è stata premiata a New York da Randy Brecker, Joe Lovano e Lenny White come uno dei vincitori del Made in Jazz New York Competion 2015 e si è esibita con loro al Tribeca Arts Performance Center N.Y. Nel 2017 ritorna a vivere in Italia dove inizia a lavorare al suo primo disco “No More Pain” di brani originali. Ha esordito con un concerto di presentazione sold-out al Bluenote di Milano il 24 maggio 2019.  Tornata nel suo paese, Giulia riallaccia i rapporti con il pianista e compositore Enrico Intra, il quale la aiuta nella realizzazione di un disco basato sul concetto di "Estate", in uscita per l’etichetta Musicians&Producers di Massimo Monti. Attualmente Giulia sta lavorando ad un disco di brani originali insieme al produttore e compositore americano Jim Beard, noto per aver prodotto Elian Elias, Mike Stern, Bill Evans, Bob Berg, ed altri che uscirà nella seconda parte del 2021.

Al brano “Estate” con Giulia Malaspina (tastiera e voce) hanno collaborato Milena Jancuric (flauto), Aaron Bahr (tromba), Ryan Linvill (sax tenore), Michael Wang (trombone), Eduardo Mercuri (chitarra), Tomas Latorre (basso elettrico), Fabio Rojas (batteria) e Julio Cesar Santos (percussioni)Registrato a The Record Company, Boston Tracking/Editing Engineers, Mixing and Mastering: Giosuè Greco.

Link social

www.giuliamalaspina.it

Giulia Malaspina | Facebook / Giulia Malaspina - YouTube

Giulia Malaspina (@giulia_malaspina_music) • Foto e video di Instagram