martedì 8 dicembre 2020

Tancredi Hill e la musica, per ispirare le persone ad essere libere. L'intervista di Fattitaliani

In rotazione radiofonica Don’t Leave me alone, ultimo singolo di Tancredi Hill già disponibile su tutte le piattaforme di streaming, attraverso il quale il giovane autore ha l’obiettivo di ispirare le persone invitandole ad amarsi per ciò che sono, in quel modo unico e loro soltanto. Ne parla a Fattitaliani. L'intervista.

Com'è stata la gestazione di "Don't leave me alone"? sembra un appello, un grido di dolore...

Don’t Leave me alone nasce da un mio costante bisogno di buttare fuori tutte le emozioni chiuse dentro di me. Don’t leave me alone parla di quel momento in cui non ami abbastanza te stesso e sei disposto a stare in relazioni che non funzionano più e ad accettare persone nella tua vita che non ti trattano come meriteresti pur di non lasciarle andare per paura di rimanere solo.

Io ho capito che in realtà quando non amiamo noi stessi abbiamo sempre bisogno di un amore esterno che ci ami, che ci riempia il vuoto che abbiamo dentro, mentre una persona con un sano amore per se stesso è disposto ad avere poche persone ma buone attorno senza avere paura di essere davvero solo perché quando hai te stesso non sei mai solo.

Quando ho scritto questa canzone ero solito dire ad alcune persone “Non lasciarmi solo”... oggi sto imparando ad amarmi e a rispettare me stesso, i miei tempi, i miei sogni e “non lasciarmi solo” lo dico a me stesso !!

Tante persone hanno capito la tua decisione di andare a Londra e lavorare in strada?
No, tutti chiedevano se fossi impazzito o meno ma io volevo solo vivere, viaggiare il mondo e buttarmi alla ricerca di un'emozione e così ho fatto. Ho cantato per strada a Londra per sei mesi e se tornassi indietro lo rifarei subito. È stato uno di quei periodi che ricorderò per sempre !! 

Com'è stato l'impatto iniziale con la metropoli?
Appena arrivato a Londra non sapevo dire niente in inglese ed ero completamente spaesato. Vedevo solo centinai di persone camminare velocemente ovunque... ero un bambino, non sapevo ancora niente della vita. I miei genitori sono sempre stati super protettivi con me e appena arrivato a Londra mi sono accorto che il mondo non era tutto perfetto come sembrava nella mia piccola città in provincia di Torino. Non c’erano solo persone buone, ero uno straniero che non parlava inglese nel Regno Unito.
E adesso come va?
Vi lascio immaginare quanto sia stato difficile trovare il coraggio per non abbattersi... ma ora sono ormai sei anni che sono residente a Londra, parlo inglese, ho la patente inglese, scrivo canzoni per altri artisti inglesi e canto in inglese. Ho dovuto lavorare duramente per arrivare fin qui ma guardandomi indietro sono grato di ogni passo fatto, errori compresi.

"Don't leave me alone" anticipa un progetto più ampio?
Don’t Leave Me Alone anticipa un progetto che è la base della mia vita. Don’t leave me alone non è solo una canzone per me ma è un'opportunità per parlare di amore per se stessi, di violenza, di bullismo, di accettazione. Questo singolo è solo l’inizio di una traiettoria che ho preso, che mira ad ispirare le persone ad essere libere, ad amarsi così come sono e a trovare la felicità nelle piccole cose. Voglio scrivere di cose reali che mi toccano da vicino e mentre provo ad amare me stesso ogni giorno sempre di più, cerco di ispirare gli altri a fare lo stesso....

Vorrei che come in questo caso la mia musica sia sempre legata ad un messaggio positivo e d’ispirazione !!!


Quando scrivi le canzoni lo fai spontaneamente in inglese? pensi prima o poi di cantare anche in italiano?

Sì, la mia mente pensa sempre in inglese. Non parlo quasi mai italiano se non quando torno in Italia dai miei genitori... Solo in quel caso la mia mente pensa in italiano e di conseguenza quando scrivo canzoni penso sempre in inglese ma a volte, non nego di sognare Sanremo... Una bella canzone in italiano cantata a Sanremo.

Amo l’Italia e più passa il tempo più mi mancano le piccole cose dell'Italia!! 

Carino il video: è stato concepito al di là della canzone oppure è connesso al suo significato?
Quando ho pensato all'idea del video ho chiamato Raffaele Nocerino, un videomaker italiano trasferito a Londra e gli ho spiegato la mia idea. Sono sempre aperto a qualsiasi idea e mi lascio guidare molto ma volevo che passasse un messaggio di “Coraggio” e di “Carica positiva” attraverso il mio video. La scimmia nel video rappresenta Me e chi mi conosce sa bene che quel video mi rappresenta al 100%.

Per tanto tempo una delle cose che ho fatto per imparare ad amare me stesso è stata ripetermi un mantra “I’m enough” cioè “sono abbastanza, vado bene così come sono”, per mesi interi e ho voluto inserire questa scena nel video perché è la pura verità di me stesso e perché volevo ispirare le persone ad amare se stesse ma anche mostrare come farlo.

Volevo che si capisse che nonostante la scimmia fosse stata abbandonata da tutti, non si è abbattuta ed ha trovato un modo per vedere che in realtà non doveva cambiare se stessa per nessuno ma che era perfetta così com’era !!

Ecco vorrei che la gente guardasse il mio video e si ricordasse di essere perfetta, perché lo Siamo Davvero!! 

Che cosa ti auguri che venga compreso del brano?
Spero venga compreso il fatto che a volte la vita ci mette di fronte a situazioni difficili per farci evolvere e che molto spesso ci ritroviamo

Nella relazione sbagliata, nella situazione sbagliata e crediamo di non essere abbastanza e di non meritare di meglio ma in realtà siamo

Tutti dei piccoli diamanti e come tali dovremmo essere trattati .

Ogni relazione, persona che non ci tratta come tali, o che viene nella nostra vita a distruggere ciò che abbiamo costruito, in realtà non ci sta amando e spero queste persone trovino il coraggio di guardarsi a fondo e correre a gambe levate verso se stessi, di tirarsi in salvo perché quando hai te stesso hai tutto e non potrai mai essere solo. Giovanni Zambito.


Biografia

Tancredi Hill è un cantante italiano trasferito a Londra per fare musica a livello internazionale.  

Nel 2008 è stato uno dei concorrenti ufficiali di XFACTOR Italia con il suo gruppo vocale FM esperienza unica che mostra a Tancredi l’industria discografica da vicino e dove Tancredi capisce che tipo di artista voler essere. Senza saper parlare inglese si trasferisce a Londra cercando di costruire una carriera da solista, cercando di imparare la lingua dalle persone per strada, al bar con il solo obiettivo di diventare un cantante internazionale. Nei primi mesi di vita a Londra crea uno show tutto suo ed inizia a cantare per strada, cercando di guadagnare dei soldi dalle persone che si fermavano ad ascoltarlo in modo da poter continuare a vivere a Londra e attirare nuovi fans.  

Tancredi canta tutti i giorni a Piccadilly Circus per strada sotto la pioggia, il sole, la neve trascinandosi il suo speaker da 30kg su e giù per la metro di Londra ed in 6 mesi investe i soldi guadagnati per auto prodursi, rilascia il suo primo singolo EGO nel Regno Unito iniziando una carriera da solista e diventando uno degli artisti di strada più seguiti a Londra. Nel 2020 Tancredi prende il controllo della sua carriera diventando manager di se stesso, andando in giro promuovendo la sua musica, contattando radio, giornali e lavorando come ufficio stampa in Italia, USA, e Regno Unito dove incontra Josh Wantie, un talentoso produttore discografico a cui Tancredi presenta la sua musica e Wantie decide di produrre il suo nuovo singolo “Don’t leave me alone” che appena uscito ha superato i 100.000 streaming su Spotify. Il brano è disponibile in rotazione radiofonica dal 4 dicembre.

Instagram:https://www.instagram.com/tancredi_hill/?hl=en

Facebook: https://www.facebook.com/tancredihill