lunedì 2 novembre 2020

Gigi Proietti, “L’inchino oggi lo facciamo noi”. L’Italia perde un pezzo di cultura ....

Le lacrime, ma soprattutto l’inchino. Questa volta siamo noi a farlo a te. Provo un’infinità tristezza: non mi sentivo dalla morte di Alberto Sordi.
Il mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e del giornalismo quasi non credono che Gigi Proietti sia morto.
Una mandrakata? No, te ne sei andato il giorno del tuo compleanno: hai sempre ironizzato sulla tua data di nascita..

In questo anno vissuto da tutti nuovi con ansia e con angoscia dove abbiamo salutato grandi artisti da Ezio Bosso, Franca Valeri e Sean Connery, oggi ci inchiniamo a un imperatore della cultura, che con il suo ultimo colpo di teatro ci ha lasciato ...

Ciao Gigi 

Massimo Luca 


Video:
con Loretta Goggi in "Se mi conoscesse" e "Stanno suonando la nostra canzone"