mercoledì 14 ottobre 2020

Chiara Giacobelli, “100 cose da sapere e da fare a Senigallia” per scoprire la città, con i suoi splendidi dintorni

SENIGALLIA - La Rotonda a Mare, i Portici Ercolani, la Rocca Roveresca, Piazza del Duca, ma non solo: in questa guida che racconta “100 cose da sapere e da fare a Senigallia” la città si mostra in tutta la sua ricchezza, ben al di là dei simboli più noti e degli eventi di grido, come il Summer Jamboree o il CaterRaduno. All’interno di questo libro appena uscito per Gruppo Editoriale Raffaello l’autrice Chiara Giacobelli indaga il passato, il presente e il futuro della Spiaggia di Velluto, una delle destinazioni turistiche principali delle Marche, per poi allontanarsi dal centro storico e addentrarsi nel territorio circostante. Ecco allora saltar fuori nidi di gruccioni nella Valle dei Tufi, autoritratti tormentati dipinti dalla mano di Nori De’ Nobili, antiche domus romane nel Parco Archeologico di Suasa o storie leggendarie legate alla Torre Albani di Montignano. 


“100 cose da sapere e da fare a Senigallia” è il dodicesimo libro che la scrittrice e giornalista Chiara Giacobelli – già nota per aver firmato, tra gli altri, “101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita”, “Forse non tutti sanno che nelle Marche…” ed altre guide turistiche, oltre al romanzo “Un disastro chiamato amore” – pubblica a ottobre 2020, sfidando i duri tempi del Covid. Si tratta di una guida esaustiva, curiosa e alquanto creativa che l’autrice dedica a una delle cittadine più attive delle Marche, specie in estate grazie ai molti eventi e festival che qui si svolgono. Il Gruppo Editoriale Raffaello – che opera da oltre trent’anni nel settore dell’editoria per ragazzi con una riconosciuta specializzazione nella pubblicazione di testi scolastici e si caratterizza per la massima qualità dei libri prodotti – stavolta fa quindi un’eccezione e appoggia un progetto dedicato alla valorizzazione nonché promozione del territorio, con la collaborazione del Comune di Senigallia


“Questo libro nasce da un ritorno a casa, alle origini – racconta nella sua introduzione all’opera Chiara Giacobelli – Era l’agosto dello scorso anno quando, dopo molto vagare in lungo e in largo per l’Italia e per l’Europa, ho infine deciso di trasferirmi a vivere qui. Il resto è venuto di conseguenza, così è stato del tutto naturale per me accettare la proposta dell’ex sindaco Maurizio Mangialardi di scrivere questo libro, per raccontare Senigallia a 360 gradi. Abbiamo scelto 100 cose da sapere e da fare, ma sarebbero potute essere molte di più, perché questo è davvero un luogo speciale dalle mille potenzialità. Non abbiamo, però, voluto limitarci solo ai confini della città, poiché il territorio che la circonda è altrettanto denso di curiosità degne di nota e meraviglie da sperimentare: da Jesi a Loreto, da Morro d’Alba a Barbara, da Castelleone di Suasa ad Ancona fino al Parco del Conero, non mancano di certo in questa guida i suggerimenti per una gita fuori porta”.


Il progetto è stato reso possibile grazie al sostegno di Subissati, Cantina Santa Barbara, Namirial e Terrazza Marconi Hotel & SpaMarine, quattro realtà di qualità con sede a Senigallia e dintorni, ma raggio di azione internazionale. Il libro, arricchito dalle foto di professionisti come Alberto Polonara, Lorenzo Cicconi Massi, Enzo Torelli ed altri, si trova in libreria nella sua comoda veste tascabile e costituisce un esempio innovativo di guida turistica alternativa che, vista la sua singolarità, potrebbe dare avvio a una collana contenente anche altre città. 

Per saperne di più è possibile seguire l’autrice attraverso il suo profilo Facebook, la pagina “101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita” o l’account Instagram @chiagiac.