giovedì 24 settembre 2020

Henry Kolt, il nuovo romanzo "Tutto come (im)previsto. La scatola delle Ex". La recensione

Immaginate di ritrovare una vecchia scatola in cantina, e di scovare al suo interno le lettere dimenticate dei passati amori della vostra vita; presi dall’impulso irrefrenabile di leggerle, vi trovereste improvvisamente a viaggiare nel tempo come in un episodio di Doctor Who. Ed è quello che accade al protagonista di Tutto come (im)previsto. La scatola delle Ex di Henry Kolt. In questo intrigante romanzo parzialmente autobiografico si racconta infatti di un viaggio nel passato alla riscoperta dei sentimenti provati in gioventù, e delle esperienze vissute con la spontaneità degli anni giovanili, osservate però con sguardo più maturo. Il protagonista si immerge nei ricordi e tira le somme di quella che è stata la sua vita, rispolvera le sue passioni di un tempo e fronteggia i suoi errori. Egli instaura un dialogo con ciascuna delle donne che hanno deciso di lasciare un segno del loro passaggio scrivendogli delle lettere, e in questa conversazione a senso unico si rende conto di quanto la vita sia strana, di quanto sia semplice deviare dal proprio percorso, perdere le occasioni, fuggire dall’amore. “Quello che è possibile prevedere è del tutto imprevedibile” è una frase significativa del libro, che racchiude il nucleo dell’opera: tutto può capovolgersi in un istante, niente è certo, ma nonostante questo la vita va vissuta e assaporata fino in fondo, abbandonandosi al flusso, lasciandosi stupire. Equilibristi sul filo siamo noi essere umani, ed è proprio il bello e il brutto dell’esistenza. Il protagonista ricorda e sogna il suo passato, si lascia avvincere dai ricordi e in quei momenti capisce che tutto ha avuto un senso, anche se in apparenza non l’aveva. Che tutto doveva portare al tempo presente, alla donna che aveva scelto, alla famiglia che aveva creato, anche se durante il percorso aveva dovuto soffrire, perdere e cadere. La vicenda raccontata nel romanzo è anche un pretesto per parlare della nostra Storia: rivivendo gli anni Settanta, l’autore ci rende testimonianza delle fasi più accese del sessantotto, delle contestazioni studentesche e del periodo oscuro delle Brigate Rosse. Un motivo in più per immergersi in una storia che parla di ognuno di noi, del nostro bisogno di far pace con il passato per ricomporre il puzzle della nostra vita, e della nostra folle necessità di comprendere il disegno dell’esistenza, pur dovendo alla fine ammettere che siamo governati dalla casualità e che niente, o quasi niente, andrà mai come previsto.

Titolo: Tutto come (im)previsto. La scatola delle Ex

Autore: Henry Kolt

Genere: Romanzo di formazione

Casa Editrice: Self-publishing

Pagine: 252

Prezzo: 9,90

Codice ISBN: 979-12-200-54-263

Contatti

https://www.facebook.com/henry.kolt

https://www.facebook.com/kolthenry019/

https://www.amazon.it/dp/B0826PN2FK