mercoledì 12 agosto 2020

Da un’avversità nasce una opportunità: la forza del gruppo coeso

Approfondimenti della puntata in onda sulle frequenze di Radio CRT di Flaviana Pier Elena Fusi con Edoardo Flaccomio

Oggi i protagonisti sono loro, i libri che io adoro. I nostri, i vostri e quelli che teniamo nascosti. Sanno narrare gli spazi più reconditi dell’universo emozionale. Storie di stelle e di anime gemelle, avventure cronometrate a momenti immaginate, in ritratti di Alsaziane che fan volare alto le brame. Sono novelle siciliane, con colori di sottane o racconti peruviani, ma anche un po’ africani. Parlano i deserti equatoriali e i fiori tropicali, descrivono foreste con i frutti nelle ceste. Caroselli dimenticati ma che ancor vengono illuminati, da una Testa concettuale dicasi Coscienza universale. Si viaggia con la fantasia, leggendo a perdifiato per fuggire via; lo straordinario diventa magia e poi  scopri che in realtà nulla è più splendido della vita che hai già.

QUI DI SEGUITO CIÒ CHE PER NOI È BELTÀ:

-Da un’avversità nasce una opportunità di Flaviana Pier Elena Fusi ed Edoardo Flaccomio (Inedito)

-Testa e Croce di Edoardo Flaccomio (Inedito), terzo classificato al premio Mondiale GOLDEN ASTER BOOK di Civitavecchia anno 2019, nella sezione saggi inediti.

-Le rivelazioni della stella Bianca di Flaviana Pier Elena fusi

-Tomas In di J.J. Bolaños

-The Watch Manual di Franz Rivoira

-Grand tour al calor bianco di Ivonne Pincella (con Giuseppe Gallingani)

-Novelle siciliane di Andrea Giostra

-Carosello di Marco Melegaro

Siamo un gruppo di persone accomunate dalla pubblicazione. Uno o più libri ci hanno fatto spaziare nell’etere e nel pensiero mondiale. Oggi ci ritroviamo nella puntata, della radio già annunciata, un’emittente che sa trasportare per farci approdare, là dove giunge la gloria di chi passerà alla storia.

Essere suggellati da traccia amica e da parola sancita: incontriamoci qui sulle onde di Radio CRT. 

“Scripta manent, verba volant”

Scritti permanenti e parole volanti se uniti producono armonie interessanti, insieme appassionatamente per restare nel cuore della gente.

Indagine di Edoardo Flaccomio

Estratto dal librosaggio “Da un’avversità nasce una opportunità”: la forza del gruppo coeso

     Un libro, un saggio, è un librosaggio. Traspare sulle pagine chiare, ciò che il tempo vuole raccontare. Venti vite incantate che da un accadimento vengono trasformate, immortalate in un momento che le fa volare sulle ali del vento. Dentro una vibrazione, giù intensamente, nel profondo di una missione.

     Un percorso spirituale di grandezza celestiale. Le leggi del MODELLO ASSOLUTO ai lettori danno un aiuto, per entrare nel mondo particolare e ottenere il lasciapassare. Sull'onda di una sinfonia la vita può divenire alchimia.

     Le storie dei venti naviganti, orgogliosi di raccontarsi, parlano di delusioni, paure, aspettative; vicende di vita decifrate con la lente della Conoscenza, in cui ci si potrà riconoscere, perché il frammento è inserito nella totalità e la totalità nel frammento. Il tema fondamentale di questo librosaggio, di prossima pubblicazione, ruota intorno all’idea di collettività. All’interno di un gruppo unito, privo di lacerazioni, si può solo progredire. Il confronto non è lotta ma mezzo per l’evoluzione. Siamo intrecciati e interconnessi superiormente, come una città con l’altra, una nazione con l’altra, un continente con l’altro. Le separazioni sono destino necessario alla realizzazione finale: uniti tutti per la vita e dalla VITA.

Le storie raccontate dei venti naviganti, sono l’onda perfetta sulla quale adagiarsi per riprendere la rotta in direzione della riconquista del Paradiso perduto. 

Elenco dei venti naviganti:

Anna Maria Esposito

Anna Loro

Bianca Napoli

Dino Mastropasqua

Edoardo Flaccomio

Elena Rosa Maria Tafanelli

Flaviana Pier Elena Fusi

Franco Bagaglia

Franz Rivoira

Giuseppe Gallingani

Giuseppe Massimo Cannella

J.J. Bolaños

Ketty Zambuto

Lorenzo La Rosa

Luigi Grandinetti

Luigi Zani

Maddalena Rottigni

Mari Onorato

Paolo Magro

Roberto Carlotto

**********

Radio CRT

CRT radio storica regionale che da Lamezia Terme trasmetteva, tra la fine degli anni 90 e i primi anni del nuovo secolo, in tutta la Calabria. Agli esordi il suo nome era radio “CA.RI.TÀ”, Carismatici Riuniti Taumaturghi. Una radio che ha dato voce a chi voce non aveva, per questo mai dimenticata negli anni. In seguito ha assunto il nome Radio “CRT” per essere al passo con i tempi. È tornata di nuovo in onda grazie a Diego Pistocchi, il nuovo editore. Un dono prezioso che si trasmette di padre in figlio.

Radio CRT è la radio di tutti e per tutti.

Solo su Radio CRT suona la vita!

**********

Ricetta erboristica di Anna Maria Esposito: responsabile della testata giornalistica di Radio CRT e conduttrice del programma “Blaterando”.

La leggenda narra che tra Ippo delfino dagli occhi azzurri ed una pianta Caparina, nacque un giorno un grande amore, immenso a tal punto da generare, nonostante le avversità di chi cercava di ostacolarlo, una piccola bacca: il cappero.

Capparis spinosa questo il nome scientifico della pianta, tipica della zona mediterranea. Cresce spontaneamente, ma a Pantelleria viene coltivata, curata ed amata: certficata DOP e IGP. La caratteristica vulcanica del terreno, conferisce a questi capperi un gusto particolare, che non è rintracciabile in nessun altro posto del mondo; nella Bibbia erano noti per le loro proprietà afrodisiache. Gli estratti hanno la capacità di rallentare l’invecchiamento della pelle perché ricchi di vitamina A, B1, B2, B5. Le popolazioni Berbere dell’Africa Settentrionale, mescolano capperi e miele per ottenere una crema contro l’aridità della pelle.

Ricetta anti-age

80gr. di capperi

30gr. di burro

2 cucchiai di acqua

3 cucchiai di miele

In una ciotola versare il burro fuso, i capperi precedentemente lavati, due cucchiai di acqua e mescolare. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione, amalgamare il composto e renderlo omogeneo, aggiungere infine il miele. Versare la crema ottenuta in un vasetto di vetro e utilizzare la sera dopo aver deterso accuratamente il viso. Buon riposo!

************

I libri fanno viaggiare e noi con la cucina su un’isola vogliamo approdare: Pantelleria, con le sue delizie, ci inebria di gusto e poesia.

Ricetta di chef Domenico

Spaghetti dell’isola che c’è

Ingredienti:

spaghetti

capperi di Pantelleria

olive taggiasche

fiori e foglie di origano

pomodori secchi

acciughe

olio extra vergine di oliva

sale q.b.

Preparazione: versare un po’ d’olio in una padella larga, mettere i pomodori secchi tagliati a pezzetti e di seguito gli altri ingredienti, tenendo a parte l’origano. Cuocere gli spaghetti nel modo classico, scolarli e metterli nella padella con il sugo già preparato. Prima di servire aggiungere fiori e foglie di origano. Consigliato del pecorino grattugiato.

 

**********

Bollettino Radiometeo di Flaviana Pier Elena Fusi

Le parole son di tutti

Dei belli e dei brutti

Se si sanno bene usare

La differenza non si fa notare.

È arte magistrale

Il modo di raccontare

Una cosa banale

Diviene memoria letterale.

È fenomeno culturale

Dettato da qualcosa di speciale

Dote che arriva dalla vita

In egual misura distribuita.

Se è il cuore a dettare

Tutto è onda naturale

L’abilità delle dita

Si trasforma in magia infinita.

È passione che fa vibrare

Quando la frase sa emozionare

Non è l’autore che è speciale

Ma qualcuno che all’anima sa mirare.

Non serve essere diversi

Basta ascoltare dentro se stessi

Così un fiume scivola via

Narrando nuova poesia.

 

Consiglio Radiometeo: le belle parole fanno bene al cuore.