giovedì 30 luglio 2020

Arte, Marco Marciani in mostra al Calvi Festival. L'intervista di Fattitaliani

Al Calvi Festival diretto da Francesco Verdinelli,  domenica 2 agosto nell’Area Teatro del Monastero (al primo piano) sarà inaugurata la Mostra di pittura di Marco Marciani a cura di Lorenzo Canova, fruibile a ingresso libero fino a sabato 8 agosto con orario 18.00/21.00. Dopo l’inaugurazione sarà offerto un aperitivo. Fattitaliani ha intervistato l'artista.
Quanto e come della sua arte racconterà la mostra di pittura a Calvi dell'Umbria?
La mostra di Calvi credo che esprimerà la mia continua ricerca nell'arte e la voglia di sperimentare il mio coraggio e il mio pensiero artistico. 
I suoi molteplici talenti rientrano anch'essi in qualche modo nei suoi quadri? 
Le mie precedenti passioni artistiche hanno sempre avuto bisogno di un confronto interpersonale, la mia pittura invece non ha questa esigenza, per questo motivo credo e spero di no.
In che maniera è cambiata (se è cambiata) negli anni la sua concezione dell'arte?
Credo negli anni non sia cambiata la mia concezione dell'arte ma è cambiata la mia accettazione dell'arte.
C'è stato un giudizio o un commento sulla sua arte particolarmente decisivo/incisivo nel suo percorso?
Un carissimo amico australiano scomparso pochi mesi fa, Alex Podolinksy, massimo  esperto di biodinamica mondiale, vedeva nei dipinti "the power of the nature's growth", che riconosceva anche in uno dei massimi pittori del periodo espressionista. Questo paragone mi ha riempito di sicurezza.
C'è un'opera che rappresenta in modo speciale Marco Marciani prima e dopo il Covid?
Sì, tutte quelle in mostra al Calvi Festival e credo tutte quelle che verranno in seguito. Giovanni Zambito.
Per visitare la mostra di Marco Marciani si può prenotare telefonando o recandosi direttamente presso il Punto Informazioni Turistiche (telefono 3339615741; sede in piazza Mazzini n°14. Orario di apertura al pubblico: mattino 10/13; nel pomeriggio un’ora prima degli eventi). Sito ufficiale: www.calvifestival.it.
Marco Marciani
Marco Marciani è nato a Magliano Sabina (Rieti); ha lavorato come attore in teatro, cinema e televisione. Ha insegnato per 10 anni presso l’Accademia di Beatrice Bracco le materie: approccio alla telecamera, sensoriale e acting sul palcoscenico. Nel 2013-2014 scrive e dirige gli spettacolo teatrali “Seguimi” e  “I’m not religious”. E’stato componente per la giuria tecnica per le finali di Miss Italia 2015-2016 e componente per la commissione per il titolo di Miss Cinema con Massimo Ferrero e Enrico Lucherini. Nel 2016 realizza una personale dal titolo “Luminarie” che espone nella galleria “Ostello Magliano Sabina” (Rieti) a cura di Duccio Trombadori. Nel 2017 espone la personale “Contaminazioni” alla galleria “Il granello di sabbia” di Civita Castellana (Viterbo). Nel 2018 espone ancora all’“Ostello Magliano Sabina” la personale “I fiori della memoria e dello sguardo” curata da Lorenzo Canova. Nel 2018 partecipa ad una collettiva a Palazzo Rolli Saluzzo, Genova, a cura di Loredana Triestin e alla galleria GARD di Roma alla mostra collettiva “Arte e colori dal mondo”. Nel 2019 mostra personale al Palazzo comunale di Spoleto.