lunedì 23 marzo 2020

Coronavirus, morto Giancarlo, impiegato italiano del Parlamento Ue. Aveva 40 anni

Giancarlo, impiegato del Parlamento europeo, 40 anni, è morto dopo aver contratto il coronavirus: è la prima persona a essere uccisa dalla pandemia all'interno delle istituzioni europee.
"Il Parlamento europeo si rammarica di confermare una morte" tra il suo "personale esterno", "dovuto, secondo le informazioni attuali, al coronavirus", ha annunciato un portavoce dell'istituzione. Secondo una fonte parlamentare, è un italiano che ha lavorato nel dipartimento IT.
Giancarlo, morto a Bruxelles, lavorava alla DG Itec del Parlamento europeo (direzione generale per innovazione e supporto tecnologico). Oltre all'agenzia di stampa Belga, anche il quotidiano La Libre ha dato risalto alla notizia: "I suoi familiari e amici sono scioccati dalla velocità degli eventi", scrive il giornale, precisando che l'uomo "era entrato all'inizio della scorsa settimana in ospedale, in piedi, poi è stato intubato mercoledì sera e alla fine si è spento domenica".
Una persona  a lui vicina ha dichiarato: "Non conosco il suo stato di salute in dettaglio, di tanto in tanto era malato, come tutti gli altri. Ma lo conosco da 10 anni e non sembrava avere una salute fragile. A volte non è sufficiente che il sistema immunitario sia un po 'debole ... ".
William, un amico, ha postato un suo ricordo commovente su Facebook che inizia così: Giancarlo se n'è andato ieri sera. Aveva 40 anni. Lo conoscevo da quando avevo 12 o 13 anni. Era un ragazzo timido, anche riservato. Grande appassionato di calcio, era un fervente sostenitore della Squadra Azzurra, della Juventus e, con noi, dello Standard.
Numerosi membri della Commissione, del Consiglio e del Parlamento, sono stati infettati, tra questi anche il capo negoziatore della Brexit dell'UE, Michel Barnier, che si trova in quarantena.