venerdì 7 febbraio 2020

Libri, "Un passo più in là" di Mario Antobenedetto: la storia di Ivan, alla ricerca del perdono. La recensione


Un passo più in là è la storia di un giovane uomo che deve ritrovare sé stesso dopo aver smarrito la strada, e forse anche parte della sua anima.
Lo scrittore Mario Antobenedetto presenta il personaggio di Ivan, che decide un giorno che ne ha abbastanza del dolore, e che forse l’unica soluzione è scappare, è dimenticare. Ma i ricordi sono più forti, e il dolore è tenace. Ivan esce dalla sua “comfort zone” e si rinchiude in un isolamento forzato lontano dalla realtà e dalle persone che ama e che lo amano. Nella rigidità dell’inverno nei boschi delle Dolomiti cerca di perdere la sua umanità, riuscendo solo a perdere il sorriso. Chiamato dagli abitanti del luogo “serious man”, Ivan si trascina nella sua vuota esistenza soddisfacendo solo i bisogni primari e limitando i rapporti interpersonali al minimo, nel disperato tentativo di silenziare i sensi di colpa che urlano dentro di lui. Un passo più in là è un romanzo introspettivo raccontato per flashbacks, in cui si scopre la dolorosa storia del protagonista, fatta di errori e di mancanze. Una storia in cui in un attimo la vita di Ivan viene stravolta, e poi sembra non sia sufficiente un’esistenza intera per cancellare le colpe, per accettare la propria natura nelle sue luci e nelle sue ombre, e infine rialzarsi. La vicenda di Ivan ricorda quanto coraggio occorra per vivere, quanto sia importante essere presenti a noi stessi ed essere responsabili di tutto ciò che realizziamo nella nostra esistenza. «Dimmi da cosa stai scappando ragazzo», afferma un personaggio secondario del romanzo, ed è proprio dalla responsabilità che Ivan fugge, dalla consapevolezza di essere l’artefice del proprio amaro destino, e di essere stato in parte causa anche del fato di colei che aveva giurato di amare e di proteggere. E tra le vette innevate che sono state per due anni la sua solitaria casa - che sanno ascoltare, difendere e anche punire quando necessario - egli comprende alla fine che le cose importanti vanno preservate, e che la felicità va conquistata passo dopo passo. Perché a volte è più semplice abbandonarsi al dolore che imparare a sorridere. E attraverso la vicenda di Ivan l’autore riflette sulla controversa natura umana: su quanto a volte, seppur inconsciamente, si provoca dolore a noi stessi e agli altri, su quanto sia poi duro convivere con il rimorso e su quanta forza serva a perdonare e soprattutto a perdonarsi.


Titolo: Un passo più in là
Autore: Mario Antobenedetto
Genere: Narrativa contemporanea
Casa Editrice: Edizioni A.Car
Pagine: 290
Prezzo: 16,50
Codice ISBN: 978-88-649-02-340

Contatti