martedì 20 agosto 2019

Narrastorie: Moni Ovadia, Pino Doden e Ariele Vincenti alla terza giornata del festival

Mercoledì 21 agosto è il terzo giorno di Narrastorie, il “Festival del Racconto di strada” ideato da Simone Cristicchi, fino a domenica 25 agosto fra le bellezze artistiche e paesaggistiche di Arcidosso in Toscana.

Alle 16 al Parco del Pero si parte con il terzo laboratorio creativo a cura di Il Soffiasogni e dell’associazione culturale ChissàDove: “LA GRANDE NUVOLA - Un murales multimaterico”. Lasciandosi ispirare dall’opera di Magritte, ogni bambino, con materiali differenti, realizzerà una nuvola mettendola nel mondo nel modo che più sente suo. Tutte le nuvole create andranno poi a comporre un grande quadro corale a muro per raccontarci, con occhi diversi, leggeri e liberi, il mondo sognato dai bambini. Lettura consigliata: "La leggerezza perduta" di Cristina Bellemo e Alice Baladan.
Alle 18 in Località Fornaci Pino Doden introdurrà il pubblico alla “Via dello Zen” con una lezione sul sentiero spirituale di matrice buddhista. Nato a Roma nel dicembre del 1953, si laurea in Ingegneria Edile e inizia la sua attività professionale prima come libero professionista poi come insegnante. Matura a partire dagli anni ‘80/’90 quella spinta che lo porterà dapprima ad avvicinarsi allo Zen per poi, nel 1999, ricevere l’ordinazione monastica nell’ambito della tradizione SOTO ZEN. Nel 2002 decide di trasferirsi a Montorio Romano, dove vive attualmente nell’Eremo della Terra del Dharma (Hōdo InKyoJo), dedicandosi a una vita in sintonia con le sue scelte e aperta all’ascolto e all’accoglienza dei sinceri ricercatori di “Verità”.
Alle 21.30 in Piazza Cavallotti Moni Ovadia - uno dei più prestigiosi e popolari uomini di cultura della scena italiana - avrà “Carta Bianca” per intrattenere il pubblico con un recital/monologo che racchiude alcune tra le migliori riflessioni, letture e storielle del suo vastissimo repertorio. Attore, autore e scrittore, il suo teatro ha contribuito a fare conoscere la cultura Yiddish attraverso una lettura contemporanea, unica nel suo genere in Italia e in Europa. Moni Ovadia è anche noto per il suo costante impegno politico e civile a sostegno dei diritti e della pace.
A seguire, alle 22.45, ci sarà il primo dei due appuntamenti di Narranotte: nella corte del Castello l’attore Ariele Vincenti, formatosi alla prestigiosa scuola del Teatro Azione di Roma, presenterà il suo nuovo spettacolo “Il Baule del Tempo”. L’attore romano ha partecipato a varie fiction e cortometraggi e dirige opere liriche e teatrali. Specializzatosi sulla drammaturgia contemporanea e sul Teatro Civile, ha messo  in scena; “Marocchinate”, scritto insieme a Simone Cristicchi, “Cose Popolari”, “Storie d’Abruzzo” e “Storie Bastarde”. Nel 2018 conduce un laboratorio teatrale con 10 detenuti presso il Carcere di Pescara, mettendo in scena come attore e regista “Dalle Sbarre alle Stelle”, con Flavio Insinna. Il suo ultimo lavoro, “Ago Capitano Silenzioso”, ha raccontato la vita di Agostino Di Bartolomei, storico capitano della Roma morto suicida nel 1994.

Programma
MERCOLEDÌ 21 agosto
ore 16,00 Parco del Pero
Lettura e laboratorio curato da Il Soffiasogni e ChissàDove
“LA GRANDE NUVOLA-Un murales multimaterico” (dai 4 anni)
ore 18,00  Località Fornaci
PINO DODEN “LA VIA DELLO ZEN”
ore 21,30 Piazza Cavallotti
MONI OVADIA “CARTA BIANCA”
ore 22,45 Corte del Castello- Narranotte
ARIELE VINCENTI “IL BAULE DEL TEMPO”
NB: in caso di pioggia tutti gli eventi sono garantiti e verranno spostati nel Teatro degli Unanimi di Arcidosso, in Piazza Cavallotti. L'accesso è consentito fino a esaurimento posti e sarà garantito in via prioritaria ai possessori degli abbonamenti.
In caso di pioggia tutti i laboratori per bambini sono garantiti e verranno spostati all'Oratorio di Arcidosso.

Info e aggiornamenti sulla pagina
Twitter: @StorieNarra
Instagram: @narrastorie