mercoledì 17 luglio 2019

Italia più povera con la morte di Andrea Camilleri

L'Italia con la morte di Andrea Camilleri perde un simbolo importante, non solo per la sua letteratura godibilissima e significativa ma anche perché apparteneva a quella parte di Italia che ha costruito l'Europa e il nostro modo di vivere: quell'Italia che dalle tenebre ha creato l'Umanesimo e il Rinascimento;
quell'Italia che ha costruito luoghi dello spirito in continuità con la Grecia e con Roma, che ha formato con i suoi artisti un modello di Uomo che porta in sé le virtù più alte ma che conosce e compatisce fragilità e miserie. Camilleri era un uomo di un'Italia grande, carica di dignità e di decoro, ricca di umanità e di pietas; senza di lui, di fronte alla desolante ignoranza che spadroneggia al potere, oggi siamo veramente più soli.
Giovanni Chiaramonte
Foto: Vetrina Mondadori BookStore Napoli