martedì 24 luglio 2018

Laura Avalle a Fattitaliani: "Le persone devono imparare a volersi bene". l'intervista al direttore di SONO IN SALUTE


di Laura Gorini - Una grande esperienza nel mondo del giornalismo, in particolare di salute, e un amore immenso per il suo ruolo di mamma della piccola Deva e di moglie di Davide. Laura Avalle, ora al timone del nuovo mensile SONO IN SALUTE, ci rivela in questa lunga chiacchierata a cuore aperto, le pecularietà della rivista e del suo rapporto con la salute.

Laura, dopo alcuni mesi di stop, sei tornata al timone di un mensile di salute. Che effetto ti fa?
In realtà con una figlia di sedici mesi non ci si ferma mai, anzi. Il mestiere di mamma è il più difficile e impegnativo in assoluto, ma è giusto così perché in gioco c’è tanto. Lo stesso vale per i progetti di lavoro: adoro le nuove sfide perché in termini di soddisfazioni sono quelle che ti regalano di più. SONO in SALUTE è parte di me, perché è esattamente quello che SONO. Dentro, in ognuna delle 114 pagine che lo compongono, c'è la mia esperienza professionale passata (giornalista da 20 anni, si occupa di salute da 15, ndr), c'è il mio presente di mamma, moglie e donna che lavora, c'è il mio futuro di professionista che vuole contribuire, ogni giorno, a far stare bene le persone».
SONO IN SALUTE appare subito un giornale molto particolare, ma quali credi che siano i suoi punti di forza?
Per rispondere alla tua domanda mi riaggancio all’editoriale del primo numero, che ti riporto qui di seguito:
SONO in SALUTE è il nuovo familiare che si prende cura del tuo benessere e di quello di tutta la famiglia, perché se tuo marito,
tuo figlio, i tuoi genitori, il tuo cane non stanno bene, di
conseguenza nemmeno tu stai bene.
è questa la rivoluzione
copernicana di
SONO in SALUTE: un giornale di salute diverso da tutti gli altri che ho l'orgoglio di presentarvi. Per la prima volta, il Pianeta Donna e il Pianeta Uomo vengono trattati distintamente a conferma dell'importanza di un patrimonio, quello della medicina "di genere", sovente sottaciuto e non adeguatamente valorizzato. La donna e l'uomo hanno inoltre sezioni e servizi tematici dedicati sia in ambito salute, sia per i diversi stili di vita e interessi (bellezza, dieta, psiche). Ma non finisce qui, perché l'attenzione di SONO in SALUTE è estesa al Pianeta Famiglia, con sezioni apposite su bambini, adolescenti e animali, al Pianeta Argento - la cosiddetta terza età - al Pianeta Psiche, con test psicologici e focus sul sesso, al Pianeta Alimentazione, con cucina tradizionale, vegetariana e vegana, e al Pianeta Benessere -wellness, viaggi, Spa. E poi c'è il Pianeta Scienza, centrale alla testata, che vede la presenza fissa di 23 medici specialisti, qualificati e noti in ambito scientifico e istituzionale, a disposizione per consulti privati. SONO in SALUTE: 8 Pianeti connessi e imprescindibili con la finalità di fornire, ogni mese, risposte e suggerimenti per il proprio "stare bene" e per quello dell'intera famiglia. Un universo, quello di SONO in SALUTE, unico nel suo genere”».
Il suo nome è di facile "acchiappo" e soprattutto mette in risalto il desiderio di stare bene con noi stessi in primis. Credi che la gente oggi dia davvero una grande importanza alla propria salute?
Per fortuna sì: non a caso la salute è il nostro bene più prezioso.
Pensi che esista un sottile filo rosso che colleghi la salute fisica con quella psicologica e mentale?
Certamente e questo filo rosso non è mica così sottile! Del resto lo dicevano già i latini: “Mens sana in corpore sano”.
Quale delle due malattie ti spaventa maggiormente?
Le persone devono imparare a volersi bene, è questo il punto. SONO in SALUTE, più che un giornale di salute e benessere qualunque, è un vero e proprio stile di vita che si prende cura di noi e della nostra famiglia.
Sei una persona curiosa che ama indagare anche sulle ultime patologie riscontrate nel mondo e conoscere le loro cure tramite esperti del settore?
E’ il mio lavoro che faccio con passione da tanti anni.
A proposito, secondo te qual è un valido sistema per capire se siamo davanti a un professionista, oppure no?
Dimentichiamoci di dottor Google: il medico è il professionista della medicina che si occupa della salute (umana e animale) prevenendo, diagnosticando e curando le malattie.
Credi che la professionalità di una persona oggi venga spesso sopravvalutata?
Il contrario, semmai. Se le persone oggi cercano risposte inerenti la salute su Internet, significa che la professionalità di un medico è sottovalutata. A tal proposito vorrei ricordare che il dottor Google non ha mai conseguito una laurea in medicina.
I social in questo senso hanno le loro colpe?
Sì purtroppo, perché chiunque può dire di tutto, spesso nascondendosi dietro nickname e identità false. E il mancato controllo dell’informazione, come sappiamo bene noi giornalisti che abbiamo il dovere di verificare sempre le fonti, è terreno fertile per le fake news.
E tu che utilizzo ne fai di essi oggi? E' cambiato il tuo modo di approcciarti ad essi oggi che sei mamma e moglie?
Uso i social per le breaking news e per condividere ricordi di bei momenti. Ieri come oggi.
A proposito, il segreto per conciliare la tua vita privata con quella pubblica e professionale, esiste?
Si chiama Davide Sordella ed è mio marito. Non potrei fare tutto quello che faccio senza il suo supporto e viceversa.
Per che cosa ti senti di ringraziare ora tuo marito e tua figlia?
Per avermi regalato una seconda vita. La mia vita precedente, quella da single, era totalmente diversa, che a pensarci adesso mi fa strano. Senza di loro niente avrebbe più senso: Davide e Deva per me sono tutto.

 "Guarda anche lo spot Tv di SONO in SALUTE!" Questo è il link: https://www.youtube.com/watch?v=fJqS4o6H3PY