giovedì 15 febbraio 2018

Roberta Gangeri a Fattitaliani: “Lo Scarpone d’Oro a sostegno dei meno fortunati”. L'intervista

La prima edizione dello Scarpone d’Oro è ormai alle porte. Lunedì 19 febbraio, alle ore 21 al Teatro Parioli di Roma, Roberta Gangeri presenterà un grande evento capace di coniugare spettacolo, sport e solidarietà. Per l’occasione, Fattitaliani.it ha intervistato la bella e brava conduttrice e giornalista Rai.

Roberta, a chi sarà dedicata la prima edizione dello Scarpone d’Oro?
La prima edizione sarà dedicata a due cause: alle famiglie ed al territorio di Amatrice ed Accumoli colpite dal sisma sostenute dal Rotary italia-Amatrice e la seconda causa alla raccolta fondi per acquistare i vaccini anti polio una battaglia che il Telefono Azzurro porta avanti da anni con ottimi risultati! La protagonista della serata sarà la solidarietà, accompagnata da tanti cantanti e musicisti che si alterneranno sul palco e tra una performance ed un'altra ci saranno ospiti d'onore che saliranno a premiare prima tutti gli scarponi d'argento e poi alla fine il vincitore assoluto con lo scarpone d'oro! Prima di dare il via alla serata di spettacolo insieme al presidente del Rotary Italia, il Presidente del Telefono Azzurro ed I due sindaci di Amatrice ed Accumoli mostrerò le mie interviste che ho raccolto pochissimi giorni fa nei territori colpiti dal sisma per valutare quello che ancora c'è da fare, quello che si è finora fatto per la ricostruzione ed il ritorno alla normalità e soprattutto verificare "come stanno" le persone sopravvissute che sono lì... E poi , a quel punto, si può dare il via alla serata.
Perché avete optato, come raffigurazione del premio, proprio per uno Scarpone?
Per due motivi: lo scarpone era anche il simbolo del comune di Amatrice e poi rappresenta tutte quelle  persone che si sono indossati scarponi comodi per esserci e fare la differenza laddove c' era realmente bisogno! 
Dov’è possibile acquistare i biglietti?
I biglietti o online sul sito on line http://www.rotaryeclubamatriceitalia.org o direttamente al botteghino del Teatro Parioli la sera stessa dello spettacolo.
Tra le tue esperienze televisive spicca Mezzogiorno in famiglia: quale ricordo conservi?
Un bel lavoro di squadra! Una vita molto organizzata! Una trasmissione allegra e garbata per le famiglie, oltre allo studio del copione, era richiesto anche un'allegra spontaneità tipico del puro intrattenimento! Venivo da un' impostazione più giornalistica lì in otto anni ho imparato anche una conduzione più da intrattenimento! Ora mi sento un po' piu' completa! 
Sei anche una cantante: i duetti dei tuoi sogni?
Straniere donne: Madonna, Shakira, All Saints! 
Stranieri uomini: Robbie Williams, Green day,bE. Iglesias, Eminem. Italiani uomini: Claudio Baglioni, con cui non canterei solo le sue uniche canzoni, ma anche quelle di Frank Sinatra e Lucio Battisti. Italiane donne: Patty Pravo, Mina, Nina Zilli, per citarne solo alcune...
Studi anche ballo: con chi faresti un passo a due?
O con chi non mi aspetterei mai una simile performance oppure con un sudamericano! Studiando ballo, ho appurato che i più bravi a guidare le donne nel ballo sono proprio loro!
Progetti futuri?
Tanti! Senza di quelli non mi sentirei viva! Ne ho davvero molti, riprendere con continuità la conduzione in TV, preparare le prossime edizioni del premio ed altri altrettanto importanti che per ora per scaramanzia li tengo top secret.