sabato 27 maggio 2017

Nettuno, domenica 28 maggio Memorial Day, cerimonia annuale presso il Sicily-Rome American Cemetery

Il Cimitero Americano di Nettuno celebra il Memorial Day.

Ogni anno, più di 3000 visitatori affluiscono al cimitero per assistere alla commemorazione in onore dei caduti americani della Seconda Guerra Mondiale, celebrata in corrispondenza con il Giorno della Memoria americano. La cerimonia è interamente aperta al pubblico e ai giornalisti.
Saranno presenti autorità locali, nazionali e americane, tra cui il sindaco del Comune di Nettuno, dott. Angelo Casto, e il Vice Comandante della Sesta Flotta americana,Contrammiraglio Daryl Caudle.
Tra le novità, l’Amazing Grace Gospel Choir, diretto dal Maestro Timothy Martin, che darà il via alla cerimonia intonando gli inni nazionali italiano e americano.
“Invito personalmente tutti i cittadini a partecipare e a sostenerci nella missione di mantenere viva la memoria degli uomini e delle donne che hanno pagato con la vita la nostra libertà”, dice Melanie Resto, la nuova direttrice del Sicily-Rome American Cemetery.
Per l’occasione sarà disponibile un’area di parcheggio esterna, di fronte al cimitero.
L’evento è patrocinato dal comune di Nettuno e realizzato in collaborazione con l’Ambasciata Americana a Roma.
Il Sicily-Rome American Cemetery raccoglie le spoglie di 7861 soldati, aviatori, marinai e civili americani che hanno perso la vita durante la Seconda Guerra Mondiale in Italia.
Altri 3095 sono ricordati sul Muro dei Dispersi. Stabilito il 24 gennaio 1944 dalle truppe americane come cimitero temporaneo e trasformato in permanente nel 1956, è uno dei 26 cimiteri gestiti dall’American Battle Monuments Commission, agenzia governativa americana.
Nel corso degli anni l’evento del Memorial Day è diventato un appuntamento fisso del cimitero monumentale americano, che accoglie le spoglie mortali di più di 7.000 soldati statunitensi, che hanno perso la vita durante la campagna di liberazione iniziata con lo sbarco delle truppe in Sicilia. La giornata, come è logico, è molto sentita negli Stati Uniti e in tutti i luoghi di ricordo che gli americani hanno in giro per l’Europa.
Per ben due volte, nel 1989 con George Bush padre e nel 1994, con Bill Clinton, Nettuno ha avuto l’onore di ospitare il presidente statunitense in carica per partecipare alla commemorazione. Cosa che, purtroppo, quest’anno non avverrà, nonostante il presidente americano Donald Trump si trovi in Italia in quei giorni e proprio domenica 28 maggio abbia in agenda un nuovo incontro col Papa e sia, quindi, a pochi minuti di elicottero da qui.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.