giovedì 13 gennaio 2022

Damiano Ruggiero. Il suo album s'intitola INVINCIBILE ma lui si definisce troppo autocritico e poco sfacciato

Pugliese di nascita ama la sua terra e ne parla con le immagini dai suoi video

Buongiorno Damiano il tuo singolo Vite Parallele di cosa parla?

Il fascino del proibito, di ciò che fa male ma non di cui non si può fare a meno. L’idea è di ricreare quel parallelismo che si determina tra due individui nel momento in cui, nonostante la passione e l’attrazione, decidono di allontanarsi. Un cerchio di fuoco all’interno del quale si celebra una sorta di danza/lotta che culmina con la rassegnazione al sentimento predominante, la passione

Il brano è contenuto in INVINCIBILE il tuo album come è nato questo disco?

È nato nella mia mente a seguito della nascita di due brani che è avvenuta in un momento artistico di standby, avevo bisogno di fare qualcosa che mi desse nuova benzina e così è stato. Da lì in poi ho lavorato alla produzione di altri brani e man mano ha preso forma nella realtà questo album che dopo tanto lavoro ha preso vita il 1° Gennaio 2022.

Hai un brano particolare tra quelli dell’album a cui sei maggiormente legato?

No è come chiedere a un padre quale figlio preferisci. Ogni brano racchiude una storia, un lato che fa parte di me quindi a seconda del piede col quale mi sveglio c’è il brano più adatto.. ma in linea generale sono legato a tutti in egual modo.


Se potessi scegliere cosa vorresti cambiare della tua vita?

Cambierei alcuni lati del mio carattere, sono insicuro, troppo autocritico e poco sfacciato. Aspetti che ho anche nella vita privata, ecco questi li cambierei volentieri..

Sei nato in Puglia e ci vivi, il tuo legame con la tua terra?

È una terra che amo, ricca di spettacoli naturali e paesaggi da togliere il fiato. In molti dei miei videoclip infatti sfrutto quelle che sono tutte queste bellezze. È una terra ricca di talento, di artisti, mancano purtroppo quelle possibilità che andando altrove, forse darebbero chances in più. Ma resto fedele e amante delle mie origini, precisamente Borgo Tressanti, una frazione di Cerignola.