giovedì 11 febbraio 2021

©Vota la Cover, 40 anni di Maledetta Primavera di Loretta Goggi. Ascolta le diverse versioni italiane e straniere

40 ANNI fa - era il 5 FEBBRAIO - è stata scritta una pagina indimenticabile per  la musica italiana (video).
Durante il Festival di Sanremo 1981 LORETTA GOGGI eseguiva per la prima volta in assoluto MALEDETTA PRIMAVERA. La canzone, poi, è diventata uno dei cavalli di battaglia per Loretta, la Hit che ha lanciato la showgirl nel firmamento delle star. 

Sono trascorsi ben 40 ANNI, eppure quella MALEDETTA PRIMAVERA non è invecchiata neanche di un giorno, entrando per diritto nell'immaginario di tutti.


Il testo di questo piccolo GIOIELLO della musica italiana è di Amerigo Cassella, la musica di Totò Savio.

Nei successivi anni Maledetta primavera ha valicato monti, maniche e oceani, con incisioni in inglese, francese, tedesco, olandese e finlandese. Due anni fa il brano è stato incluso nella serie Netflix "La Casa de las Flores".

Queste sono le parole di Tina, grande ammiratrice, postate sulla pagina di cui è amministratrice "Loretta e Daniela Goggi Fan Page" seguita da più di 108mila persone. 

Proprio a questo evergreen della nostra canzone dedichiamo l'odierna puntata di "©Vota la Cover". Ve ne proponiamo alcune, a partire dalla recentissima esecuzione di Syria alla Galleria Vittorio Emanuele di Milano, elogiata dalla stessa Loretta.

Ce ne sono tante altre...

L'ultima, davvero bella, è ad opera di Malika Ayane durante la trasmissione de La7 "Propaganda Live" il 26 marzo 2021. Guarda qui.

Greta Manuzi, dal film "Fiore"

Syria

Giorgia

Loretta Goggi con Mia Martini, Spagna, Barbara Cola, Andrea Bocelli

Voci unite per l'Italia

La giovane Claudia Catalano (da Ti lascio una canzone)

La versione elettronica del cantautore Army con la voce del poeta Eliot al finale

Roaming Raiders

Yuri - Javiera y Los Imposibles e Grupo BIP (in spagnolo)

Caterina Valente (in tedesco)

Petra Janů (in ceco)

Maja Blagdan (in croato)

Dario Campeotto (in danese)

Aikuinen Nainen (in finlandese)

Hervé Vilard (in francese)

Conny VandenBos - Dana Winner e Jo Vally (olandese)

Dana Winner (inglese)


Testo di "Maledetta primavera"

Voglia di stringersi e poi
Vino bianco, fiori e vecchie canzoni
E si rideva di noi
Che imbroglio era
Maledetta primavera!
Che resta di un sogno erotico se
Al risveglio è diventato un poema?
Se a mani vuote di te
Non so più fare
Come se non fosse amore
Se per errore
Chiudo gli occhi e penso a te

Se per innamorarmi ancora
Tornerai, maledetta primavera
Che imbroglio se
Per innorarmi basta un'ora?
Che fretta c'era
Maledetta primavera?
Che fretta c'era
Se fa male solo a me?

Che resta dentro di me?
Di carezze che non toccano il cuore
Stelle una sola ce n'è
Che mi può dare
La misura di un amore
Se per errore
Chiudi gli occhi e pensi a me

Se per innamorarmi ancora
Tornerai, maledetta primavera
Che imbroglio se
Per innamorarsi basta un'ora?
Che fretta c'era
Maledetta primavera?
Che fretta c'era
Maledetta come me

Lasciami fare
Come se non fosse amore
Ma per errore
Chiudi gli occhi e pensa a me!

Che importa se
Per innamorarsi basta un'ora?
Che fretta c'era
Maledetta primavera?
Che fretta c'era
Lo sappiamo io e te
Maledetta primavera