sabato 28 novembre 2020

Mina non ha tempo

È una cosa che succede anche ai cantanti lirici che, infatti, dopo una stagione si fermano per curare la voce, ogni volta che ascoltiamo un suo lavoro, in fondo, è sempre la stessa.

Conserva  la stessa potenza vocale di quando ne aveva 30.

Mentre gli altri artisti facevano i tour e andavano in tv, lei produceva si è concentrata su quello, la sua produzione è molto varia e molto grande. Ultima sua operazione Cassiopea e Orione, ha l’intento di avvicinare avvicinare il pubblico alle cose che le radio non passano.

Un pezzo della storia della musica italiana che ha Mina come interprete.

Massimo Luca