domenica 10 novembre 2019

Bricklane, "L'Amore ai tempi del Muro" il nuovo singolo del gruppo genovese

In occasione dei 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, la band presenta il suo singolo e videoclip “L’amore ai tempi del Muro” (video): il testo è una lettera struggente che una ragazza della Germania Est scrive al suo fidanzato rimasto a Berlino Ovest (tratto da una storia vera)

Dopo “Porta Nuova” e “Le Nevrosi di Virginia” i Bricklane tornano con un nuovo singolo, che anticipa l’uscita dell’album “California Maki” (fuori il 23 novembre prossimo). La data scelta per il lancio de “L’amore ai tempi del Muro” non è casuale: 9 novembre, a 30 anni precisi dalla caduta del Muro di Berlino, che separava mondi distanti anni luce: quello capitalista dell’ovest e quello socialista dell’est.

La canzone, caratterizzata da ampio uso di synth per ricreare l’atmosfera della scena berlinese degli anni ’80, ha un testo in forma di lettera: una ragazza di Berlino Est scrive al suo fidanzato Cristoph, rimasto a Ovest. Nello scriverlo, il frontman dei Bricklane Matteo Milazzi si è ispirato a una storia vera. Il bassista Gabriele Pallanca ha curato in larga parte l’arrangiamento. La produzione artistica è di Genova Records.

Il video rappresenta un’altra “chicca”: si tratta di un collage di immagini realizzate in Super8 di un tour della Berlino Est del 1965 dal cineasta Mario Ciampolini, assolutamente inedite e proprio per questo tutte da scoprire. Il montaggio è di Ugo Nuzzo.

“Le vicende della DDR (la Repubblica Democratica Tedesca, ndr) ci hanno sempre affascinato”, racconta Milazzi. “Questo è il nostro omaggio a un mondo che non c’è più. Un mondo che non sta a noi giudicare se migliore o peggiore di quello in cui viviamo adesso”.


CHI SONO I BRICKLANE
Nati nel 2009 a Genova, i Bricklane si distinguono per sonorità indie-pop con richiami al britpop. Hanno pubblicato alcuni singoli due album in lingua inglese (l’ultimo in ordine di tempo è Dropped Cinema Popcorn, disponibile su Spotify). La formazione attuale comprende Matteo Milazzi (chitarra, synth, voce), Eugenio Ruocco (batteria, percussioni, cori), Gabriele Pallanca (basso, chitarre, synth, cori), Alfredo Cantelli (chitarra).


LINKS: