lunedì 2 settembre 2019

Lucia Murano, cantante e autrice: La musica è vita, è vibrazione, energia. L'intervista


Intervista di Andrea Giostra - «La musica è vita, è vibrazione, energia. L'ho sentita dentro fin da subito e mi ha permesso di esprimere pienamente la mia persona.»


Ciao Lucia, benvenuta e grazie per la tua disponibilità. Se volessi presentarti ai nostri lettori cosa racconteresti di te quale cantante e autrice?
Sono un'interprete di musica pop sia italiana che straniera con una predisposizione alla musica soul.
Qual è stato il tuo percorso artistico e professionale che ti ha condotto dove sei ora? Come hai iniziato e quando?
Ho iniziato da bambina. A soli 6 anni ho partecipato allo Zecchino Corsichese classificandomi al primo posto. Dopodiché crescendo, la mia passione per la musica è aumentata sempre più spingendomi ad esibirmi in varie manifestazioni ed eventi.
Come definiresti il tuo stile di interprete? C’è qualche cantante al quali ti ispiri? 
Direi pop soul. Non c'è un cantante in particolare a cui mi ispiro ma nel corso degli anni ho sempre ascoltato un po' di tutto cogliendo le diverse sfumature di ogni tipologia di musica.
Quali sono i generi musicali che ami di più e che interpreti durante i tuoi concerti? 
Quando mi esibisco, interpreto cover di: Tracy Chapman, Randy Crawford, Gabrielle, Toni Braxton, Amy Winehouse e altre cantanti soul. 
Qual è stata la più bella esperienza professionale che hai vissuto nella tua arte da raccontare ai nostri lettori, e perché proprio quella? 
Il concorso vinto al Contest Talent 1 perché mi ha dato la possibilità di far trasmettere il mio videoclip del brano “Nei tuoi sorrisi” su Italia 1 nella trasmissione “Talent 1 player" il 9 settembre 2008.
Chi sono secondo te i più bravi interpreti nel panorama nazionale e internazionale? E con chi di loro vorresti lavorare? 
Ritengo che i più bravi interpreti secondo il mio parere, fanno ormai parte della storia della musica passata perché purtroppo non ci sono più (Freddy Mercury, Whitney Houston, Amy Winehouse, etc.). Sicuramente uno dei miei sogni sarebbe poter confrontarmi con il cantante che ho sempre seguito fin da piccola: Eros Ramazzotti. 
Charles Bukowski, grandissimo poeta e scrittore del Novecento, artista tanto geniale quanto dissacratore, in una bella intervista del 1967 disse… «A cosa serve l’Arte se non ad aiutare gli uomini a vivere?» (Intervista a Michael Perkins, Charles Bukowski: the Angry Poet, “In New York”, New York, vol 1, n. 17, 1967, pp. 15-18). Tu cosa ne pensi in proposito. Secondo te a cosa serve l’arte della musica da questo punto di vista? 
Personalmente la musica è vita, è vibrazione, energia. È stata fondamentale perché l'ho sentita dentro fin da subito e mi ha permesso di esprimere pienamente la mia persona. È servita anche a superare momenti difficili. 
Nel grande frontale del “Teatro Massimo” di Palermo, la mia città, c’è una scritta, voluta dall’allora potente Ministro di Grazia e Giustizia Camillo Finocchiaro Aprile del Regno di Vittorio Emanuele II di Savoia, che recita così: «L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire». Tu cosa ne pensi di questa frase? Davvero l’arte e la bellezza servono a qualcosa in questa nostra società contemporanea? E se sì, a cosa serve l’arte della musica secondo te?
Nella società odierna, ogni paese ha tradizioni e musiche diverse, ma sono convinta che queste diversità possano essere unite insieme per creare un unione globale a livello musicale. 
Oggi esiste un nuovo mondo, quello multi-mediatico e internautico, che si compone di molteplici opportunità per sperimentarsi e lavorare come artista in senso lato, e nello specifico, se parliamo della tua professione, come cantante e musicista. Non a caso, negli ultimi anni, molti grandi nomi di grandissimo successo planetario vengono proprio dal Web e non dai grandi e rinomati Festival o dalla Televisione. Tu come artista come vedi questa nuova prospettiva Web che è divenuta molto complessa ma che forse dà ai giovani artisti di oggi delle nuove opportunità di lavoro e di fare esperienza artistica che fino a pochi anni fa sembrava solo fantascienza? 
All'inizio della mia prima esperienza musicale, con il mio album “Io ci sarò…” non ho avuto la possibilità di pubblicizzarlo come invece si può fare oggi con i vari social. Sono convinta che il sistema multi-mediatico e internautico di oggi agevola di più gli artisti emergenti perché è più diretto verso il pubblico. 
A cosa stai lavorando in questo momento? 
Sto cercando di promuovere il più possibile il mio ultimo singolo “Dame Mas" uscito su tutte le piattaforme digitali (Amazon, iTunes, Spotify, etc..) il 24 giugno 2019.
Dove potranno seguirti i nostri lettori e i tuoi fan?
Nelle mia pagine social che trovate alla fine di questa intervista.
Per finire una domanda difficile Lucia. Se dovessi consigliare ai nostri lettori di comprare e ascoltare i tuoi dischi cosa diresti loro? Perché dovrebbero comprare e ascoltare la tua musica?
Detto da chi mi segue, vengo apprezzata molto per il mio particolare timbro di voce. Quindi spero che le canzoni che interpreto possano riuscire ad arrivare a molte persone.

Lucia Murano

Andrea Giostra