sabato 24 agosto 2019

Destinazione estero, Tar Lazio rinvia contenzioso al Tribunale del Lavoro


"Il TAR Lazio di Roma smentisce il MIUR, la procedura di selezione per il personale da destinare all'estero non è una procedura concorsuale, pertanto, la giurisdizione appartiene al Tribunale del lavoro.

ESTRATTO DELLA SENTENZA DEL TAR LAZIO N.26026 DEL 21 AGOSTO 2019
Ritenuta sussistere nella fattispecie la giurisdizione del giudice ordinario essendo il Collegio al cospetto non di una procedura concorsuale intesa all'assunzione nei ruoli della pubblica amministrazione bensì di una procedura preordinata al trasferimento all'estero di personale già assunto; richiamata sul punto la sentenza della Sezione 17 luglio 2'019 n. 9493 dalla quale il Collegio non ritiene di doversi discostare; reputato pertanto il presente ricorso inammissibile per difetto di giurisdizione del Giudice amministrativo; avvertito che gli effetti processuali e sostanziali della domanda sono fatti salvi ove il giudizio venga riassunto nel termine di tre mesi dal passaggio in giudicato della presente sentenza, davanti al tribunale ordinario competente per territorio; ravvisate giuste ragioni per disporre a compensazione delle spese di lite. P.Q.M. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Bis), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo dichiara inammissibile.