venerdì 19 luglio 2019

Taormina, "La Traviata" di Strano-Fiorentini all’insegna del bello, del καλός

Si apre con La Traviata, il 22 luglio, la stagione del Mythos Opera Festival al Teatro Antico di Taormina. Grande l’attesa per il capolavoro di Verdi.

Dopo il successo di Cavalleria Rusticana a Caltagirone, il Mythos Opera Festival approda al Teatro Antico di Taormina con una delle opere più apprezzate al mondo, La Traviata. Il capolavoro di Giuseppe Verdi sarà messo in scena il 22 luglio alle 21 e 30 con la regia di Nino Strano e di René Fiorentini. “Punterò molto sull’eleganza dei costumi, sui balli e su questi salotti in stile quasi Versailles – spiega Nino Strano - Uomini e donne avranno i ventagli, perché contrariamente a quanto si crede, e cioè che il ventaglio sia un accessorio femminile, nelle corti francesi del ‘600 - ‘700 i ventagli li usavano gli uomini prima delle donne. Sarà un’eleganza un po’ dandy. Una regia all’insegna del bello, del καλός. Altro non vorrei svelare”.

La terza edizione del Mythos Opera Festival è dedicata quest’anno al maestro Franco Zeffirelli, recentemente scomparso. Proprio sulla celebre opera di Verdi il regista diede vita nel 1983 ad una celebre trasposizione cinematografica. Prima donna sarà Aleksandra Buczek, soprano drammatico d’agilità di doppia nazionalità tedesca e polacca, che interpreterà il ruolo di Violetta Valery. Questo il resto del cast, composto anche da giovani talentuosi artisti: Alfredo Germont, Federico Parisi; Giorgio Germont, Andrea Sari; Flora Bervoix, Michela Rago; Gastone de Letorières, Francesco Ciprì; Annina, Rosalia Granatiero; Marchese D’Obigny, Antonio Trippetti; Barone Douphol, Luca Cafaggi; Dottor Grenvil, Dante Roberto Muro; Giuseppe, Giuseppe Criscione; Commissionario/domestico, Nicolò Morfino. A dirigere l'Orchestra Filarmonica della Sicilia sarà il Maestro Stefano Romani. Nel cast artistico anche il Coro Lirico Mediterraneo, con la direzione di Alessandra Pipitone. Le coreografie, che portano la firma di Elisa Laviano, con l'assistenza del maestro Antonio Lombardo, sono caratterizzate da una forte carica emotiva e passionale, che si sviluppa attraverso una serie di movimenti ritmati, armoniosi e sensuali. I costumi sono realizzati da Angela Chezzi. Altre due grandi opere saranno messe in scena, nell’ambito della terza edizione del Mythos Opera Festival, al Teatro Antico di Taormina: il collaudato dittico verista Cavalleria Rusticana e Pagliacci, il 29 luglio, e la spettacolare Aida, il 12 agosto, con la regia di Attilio Colonnello, tra le più grandi personalità artistiche internazionali.