lunedì 22 luglio 2019

Roberta de Gaetano nel 2° singolo "Bisogni primari" rivaluta il senso di libertà, l'emancipazione, l'affermazione personale

A partire da oggi è online il videoclip di “Bisogni primari” (Orfeodischi/Distrokid), secondo singolo della cantautrice siciliana Roberta de Gaetano, finalista nel 2018 al Premio Bindi e al Premio Bianca D’Aponte, eccolo: https://youtu.be/U_LOMsvTfvM

Il videoclip di Bisogni Primari (regia di Toti Poeta e riprese e montaggio di Emanuele Torre) sembra essere un inseguimento rocambolesco: “una donna scappa dal suo inseguitore, dall'inquietudine, da ciò che non accetta e che non la rende libera. Tutto questo viene inframezzato dalla stessa donna che canta su una barca alla deriva in mare aperto. In realtà tutto si racchiude in un gioco di bambini, nella famosa frase: Vince chi arriva per primo! Un fratello e una sorella che non hanno mai smesso di trovare la felicità e la complicità in un gioco infantile al di là delle apparenze e delle convenzioni sociali. La Roberta alla deriva rappresenta la solitudine, qualcuno che si è arreso, che non gioca più, che non cerca di reclamare i propri Bisogni Primari”.

Il brano, attualmente in rotazione radiofonica e disponibile negli store digitali, è caratterizzato da sonorità pop e dalla presenza di sintetizzatori analogici che rimandano a scenari anni ’80, ed è prodotto dal cantautore e produttore siciliano Toti PoetaRoberta De Gaetano lo racconta così: la canzone, rivaluta quelli che da sempre definiamo Bisogni Primari. Il senso di libertà, l'emancipazione, l'affermazione personale, sono necessari tanto quanto dormire, mangiare, respirare. Bisogni Primari esprime la voglia di dare priorità al benessere personale, a tutto ciò che ci fa sentire vivi, di prendere le distanze dalle consuetudini e le apparenze sociali e ricercare sempre quello che più ci fa stare bene. Il ritornello è da cantare a squarciagola, alzate il volume, chiudete gli occhi, la testa si libera da tutti i pensieri, già sentite quel senso di libertà, il vento tra i capelli e quel gusto di salsedine in bocca”.

Al brano, scritto da Roberta De Gaetano (voce, chitarre acustiche) e Toti Poeta (chitarre elettriche, wurlitzer, sintetizzatori), hanno partecipato Milo Isgrò alla batteria, Antonio Donato al basso. Registrato presso il RecOnBlack studio (Roccalumera – Me) da Ottavio Leo, missato presso ilBlackStar Studio (Milano) da Valerio Mina e Angelo Di Mino e masterizzata presso Elettroformati(Milano). È prevista l’uscita di un singolo ogni mese fino a novembre, periodo in cui partirà un intenso tour autunnale.

Cantante e musicista, la ventinovenne siciliana Roberta De Gaetano, inizia a suonare nel 2014. Si diploma al C.E.T. Centro Europeo del Tuscolano (la scuola di Mogol) prima come interprete e successivamente come autrice di testi. Dall’incontro con Toti Poeta (cantautore e produttore siciliano) inizia a lavorare alla produzione dei suoi primi brani. Nel 2017 entra nella rosa dei finalisti del concorso Area Sanremo. A novembre 2018 pubblica il suo primo singolo Non è vero(Orfeodischi/Distrokid) con il quale riscuote ampio successo di critica e pubblico, l’uscita viene accompagnata da un tour di venti date in alcuni tra i maggiori liveclub italiani aprendo anche concerti per Nada e Colapesce. Sempre nel 2018 entra a far parte degli otto finalisti del Premio Bindi e convocata tra le dieci finaliste del Premio Bianca D’Aponte.