mercoledì 5 giugno 2019

I Milk and Coffee presto in tv: andiamo avanti rimanendo fedeli al nostro stile. L'intervista di Fattitaliani

Tornano alla ribalta i mitici Milk and Coffee, gruppo Internazionale "Made in Italy" che ha esordito nel 1977 con il singolo Good bye San Francisco e che con più di 30 anni di carriera alle spalle continua a portare la musica italiana nel mondo. Domani saranno presenti alla presentazione di "Miss Chef®" presso il Ristorante Baaria di Roma. Il Premio, ideato da Mariangela Petruzzelli, giornalista e autrice tv, presidente e direttrice artistica del format, è giunto alla Settima Edizione e anche quest'anno vedrà in competizione alcune delle migliori Chef italiane con la proposizione, tutta in rosa, dei più rinomati menù della tradizione culinaria nostrana e del Made in Italy. L'intervista di Fattitaliani ai Milk and Coffee.

Appena letto il vostro nome, mi è venuto istintivamente l'idea di porvi delle domande. Come gruppo, siete nati in un periodo fervido e fertile: cercando notizie, constato che non siete rimasti con le mani in mano. Ci riassumete un po' il vostro percorso più recente?
Con piacere. Siamo molto spesso in Unione Sovietica dove abbiamo già da tempo un bel successo e ultimamente siamo stati anche a New york sempre per la comunità russa residente in America. Siamo sempre in attività musicale, produciamo anche giovani artisti, organizziamo eventi e incontri musicali e tra non molto ci vedrete in tv.
Qual è stato negli anni la difficoltà maggiore per restare in attività rimanendo fedeli al proprio stile?
Ogni anno cambia giustamente qualcosa a volte in meglio e altre volte no, ma se seguiamo l’andamento del cambio in maniera errata rischiamo di perdere la nostra identità e personalità artistica perciò ci stringiamo forte tra noi e andiamo avanti rimanendo fedeli al nostro stile aggiungendo suoni nuovi e un pizzico di modernità.
Avete anche fatto teatro: che cosa ha aggiunto questa esperienza al vostro bagaglio musicale e artistico?
Sì, ci siamo divertiti tantissimo ed abbiamo arricchito il nostro bagaglio artistico: il teatro è una delle forme di spettacolo più vere e più reali “o sei bravo o vai a casa” non c’è possibilità di correggere o tagliare un errore.
Che rapporto avete con internet, a livello personale e professionale?
Un rapporto fantastico: credo sia un pozzo di saggezza per tutti, poi di contro c’è che nessuno ha più la sua privacy in quanto tutti possono scrivere o dire quello che vogliono e a volte c’è gente che ne fa un uso sbagliato.
In tv vanno sempre di moda i programmi revival: a voi piacciono o preferite concentrarvi sull'oggi e sui progetti futuri?
A noi piacciono i programmi revival in quanto fanno ricordare a chi li ha vissuti dei bei momenti, e ai giovani fanno conoscere grandi artisti del passato.
Com'è nata la vostra adesione al progetto "MissChef"?
Abbiamo conosciuto Mariangela che è una donna colta e molto preparata ed è anche un fiume in piena di parole, ci ha travolti e coinvolti e ne siamo felici
Avremo altre occasioni per rivedervi?
Prestissimo in tv, grandi cose bollono in pentola: stiamo tornando alla grandeeee. Giovanni Zambito.