sabato 2 marzo 2019

L'Attrice e modella Giulia Lupetti: l'arte ha il potere di smuovere gli animi e di guarirli. L'intervista

L'attrice e modella Giulia Lupetti, che su Instagram ha più di 117 mila follower, ha recentemente finito le riprese del film Clique, dove oltre ad aver interpretato un personaggio, ha ricoperto anche il ruolo di script supervisor.
Ha recitato in film internazionali, nel film Rapiscimi accanto agli attori internazionali Virgilio Castelo e Sao Josè Coreia in lingua portoghese. Nel film Mission possible ha recitato accanto agli attori James Duval, John Savage, Bret Roberts nel ruolo di Claudia. 
Si è definitivamente trasferita a Los Angeles e a breve aprirà anche un’associazione a sostegno degli animali randagi. 
Sei una delle protagoniste dell’importante evento Hollywood Beauty Awards. Che esperienza rappresenta per te? 
L’Hollywood Beauty Awards è stata una magnifica esperienza per me. Molto emozionante, da tutti i punti di vista. Ho avuto l’opportunità di condividere il palco con moltissime star, questa occasione non é da tutti, ne vado molto fiera onestamente. Anche il fatto di aver portato il brand con cui collaboro a una manifestazione di bellezza cosi importante mi rende molto fiera del mio percorso con Luvanti. 
Che emozione hai provato in quella serata? 
Devo ammettere che ero molto più tranquilla di quello che mi aspettavo, ero a mio agio, stavo bene, ero felice di essere lí. 
Vivi da un po’ di tempo a Los Angeles. Il tuo cambio di vita quali nuove consapevolezze ha dato al tuo lavoro? 
Non basterebbe un giorno a spiegarle tutte, posso dire peró che questo cambio di vita era quello che mi serviva per avere più consapevolezza di me stessa, per superare i miei blocchi e i miei limiti. Da quando vivo qui mi sento me stessa al 100% e non é stato facile come sembra, non per il fatto di avere cambiato stato che comunque comporta delle differenze inevitabili e cambiamenti nettamente importanti. Penso che più di tutto questo cambiamento sia accaduto dentro di me, ho dovuto affrontare le parti di me che non avevo affrontato prima, rilasciare il passato e imparare a vivere nel presente dimenticando i miei vecchi schemi mentali. È un percorso fantastico.
Hai recitato accanto agli attori Virgilio Castelo e Sao José. Quali sono i consigli che ti hanno dato? 
Devo dire che stare vicino a loro sul set é stato un grande insegnamento di per sé, non serve molto quando vederli ti fa capire molto di più delle parole. Ho appreso prestando attenzione a come si comportavano.
Come descriveresti la tua Claudia nel film “ Mission Possible”? 
Definisco Claudia una persona molto simile a me, innamorata della natura, degli animali. A volte molto timida ma con un grande potenziale e soprattutto un grande amore dentro che le da sempre la spinta per fare le cose.
Nel film “Clique” hai ricoperto il ruolo di script supervisor. Hai progetti in programma riguardo a film o corti che girerai in questa nuova veste? 
Certamente. Lavorerò nella produzione di un film per le donne che gireremo a maggio con altre donne giovani. Sopra ogni altra cosa invece sto finendo di scrivere il copione del mio primo corto, nel quale avrò’ più di una veste, come regista e attrice, ne sono già molto fiera anche se sto definendo tutti i dettagli. Il processo di creazione dello script sta richiedendo più di quello che avevo messo in conto. 
Quali sono i tuoi nuovi sogni e le tue nuove speranze per il futuro?
I sogni rimangono gli stessi, poter recitare e creare arte in tutte le forme che conosco e che mi vengon meglio. Sperando che questo possa essere motivo di ispirazione e di guarigione per le anime delle persone. Da sempre credo che l’arte in tutte le sue forme abbia un potere sull’anima, il potere di smuovere gli animi e il potere di guarirli.