giovedì 14 marzo 2019

Catania capitale del Tango Argentino, premiati Angelo Grasso e Michele Maccarrone

Catania si conferma capitale del Tango Argentino, alla notte degli Oscar di Buenos Aires, sabato 9 marzo, Catania sbanca portando a casa 2 statuette su 17!
Premiati due catanesi, unici italiani, unici non argentini: Angelo Grasso e Michele Maccarrone.

A confermare la tradizione che fa della nostra città una delle più tanguere del mondo, il giudizio degli oltre 140 giurati che hanno proposto le candidature per gli Oscar del Tango 2019. 
Angelo Grasso (Direttore Artistico del Catania Tango Festival), porta a casa il titolo di miglior organizzatore e Michele Maccarrone, quello di miglior fotografo. 
Ritornano entrambi vincitori: < >.  
Emozionato, al momento della consegna del premio anche Angelo Grasso che ha espresso in lingua spagnola la sua commozione, condividendo il successo con chi lo sostiene: < >.  
Riconoscimenti prestigiosi per Angelo Grasso, in nominations anche per il Miglior Festival e la Migliore Scuola, l'Academia Proyecto-Tango, dove insegna insieme alla sorella Donatella Grasso, riconoscimenti che coronano giustamente 20 anni di attività e impegno nel diffondere tango e cultura Argentina.  
Un prestigio che si estende a tutta la immensa comunità tanguera presente in Italia e Sicilia e in particolare a Catania, una visibilità che rende la nostra città protagonista a Buenos Aires: sul palco dell' Abasto Hotel, durante la foto di rito di premiazione i due catanesi erano gli unici non argentini arrivati a questo riconoscimento.  
Unici: Angelo Grasso e Michele Maccarrone.