venerdì 1 febbraio 2019

Cattivi soggetti, a 30 anni dalla scomparsa di Luciano Salce per la prima volta in audiolibro i suoi racconti letti dal figlio Emanuele

Cattivi Soggetti, unica opera letteraria di Luciano Salce, per la prima volta in audiolibro letto dal figlio Emanuele Salce, attore e regista, la cui voce esalta al massimo il testo con una lettura empatica e brillantissima.
Una antologia di racconti pungenti, ironici, grotteschi, di epoche differenti e umori diversi. Cattivi soggetti presenta al meglio Luciano Salce scrittore, raffinatissimo e corrosivo, con racconti che sono anche dei perfetti soggetti, o meglio, delle vere e proprie sceneggiature cinematografiche. 

Cattivi soggetti è ovviamente un titolo a doppio uso. Sono cattivi soggetti certi personaggi poco raccomandabili, ma anche soggetti cinematografici cattivi, cioè non piaciuti, non realizzati, cestinati, restituiti (quasi mai) dai produttori ai quali erano stati proposti. E una loro origine cinematografica si può ritrovare nel gusto per l’intreccio, la trovata, la situazione. La sorpresa è di avere di fronte un Salce sempre corrosivo, pieno di estri e fantasie, ma anche indulgente, sottilmente ironico e intenerito. E autenticamente scrittore.
Luciano Salce è stato un artista geniale, attore, autore e regista tra i più importanti della commedia italiana. Da regista ha diretto trentacinque film tra i quali ricordiamo veri e propri capolavori come i primi due Fantozzi, Il Federale, La voglia matta, Basta guardarla. Nel 2019 ricorre il trentesimo anniversario della sua scomparsa.

Volume è una società di produzione cinematografica e di audiolibri, con distribuzione nazionale edinternazionale. Tra i titoli in catalogo l’audiolibro “Fantozzi letto da Paolo Villaggio e il docu-film “La voce di Fantozzi” regia di Mario Sesti, presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2017.