domenica 27 gennaio 2019

Il Festival apre agli adolescenti. A Casa Sanremo una giuria di 100 teen ager da tutta Italia decreterà il suo vincitore

Tra le tante novità della dodicesima edizione di Casa Sanremo, che verrà inaugurata dal patron Vincenzo Russolillo domenica 3 febbraio alle ore 18 al Palafiori di Sanremo, c’è il coinvolgimento della Giuria degli Adolescenti, una giuria di 100 teenager di età compresa tra gli 11 e i 22 anni organizzata da Radioimmaginaria.
Per sentirsi “fuori dal coro” si sono dati il nome di “Stonati”. La giuria decreterà il proprio vincitore del Festival della canzone italiana, assegnando un premio speciale.  Il progetto è nato dalla collaborazione tra Casa Sanremo e la radio web animata da adolescenti, che da anni è presente nella Città dei fiori, durante la settimana del Festival, per raccontare la kermesse dal punto di vista dei ragazzi.

All’interno della sala “Pepi Morgia”, una giuria di 100 adolescenti, collegati in diretta da diverse città d'Italia, commenterà le performance dei cantanti in gara e stilerà ogni sera la propria classifica. L’ultima serata, 30 minuti prima della proclamazione ufficiale, annuncerà il cantante vincitore secondo gli adolescenti, detti “Stonati”, e consegnerà il proprio premio, firmato dal maestro orafo Michele Affidato, che realizza molti altri riconoscimenti legati alla kermesse canora più importante d’Italia.

Ad essere premiati saranno anche i giurati: tre di loro, estratti a sorte, avranno modo di incontrare il loro cantante preferito tra quelli presenti al Festival.
“Un’iniziativa – commenta Vincenzo Russolillo - che mira al coinvolgimento dei più giovani, tradizionalmente considerati lontani o poco interessati al Festival. Le nuove generazioni, che rappresentano una fetta importante dei fruitori di musica leggera, potranno, finalmente, dire la loro attraverso la giuria selezionata da Radioimmaginaria”.
A Casa Sanremo, oltre al quartier generale della Sala “Pepi Morgia”, i ragazzi gestiranno anche “Astro Radio”, una suggestiva postazione radio dalla forma di astronave e la tradizionale maratona radiofonica (venerdì 8 e sabato 9) nel corso della quale interviste e performance di giovani artisti riempiranno le giornate in attesa del Festival.

Per poter entrare a far parte della Giuria degli Adolescenti, basta registrarsi a questo link http://radioimmaginaria.it/sanremo.
Casa Sanremo, nel corso degli anni, si è affermata come uno dei più importanti punti di aggregazione per artisti e addetti ai lavori, attraverso incontri mirati con il pubblico, esclusive rassegne e ospitando trasmissioni televisive, nel rispetto dell’idea condivisa nel 2008 da Vincenzo Russolillo e Mauro Marino. Opportunità di promozione e visibilità sono garantite dalla presenza dei numerosi ospiti del jetset discografico, dai cantanti, i produttori, i giornalisti e le televisioni che costantemente e quotidianamente saranno testimoni del più importante evento musicale italiano: il Festival di Sanremo.

Radioimmaginaria, fondata nel 2012 a Castel Guelfo (Bo), è la prima radio in Europa fatta, diretta e condotta da adolescenti (11-17 anni), con stazioni in Italia e Europa. Il network conta i 310 ragazzi e 42 redazioni: le trasmissioni sono in diretta e in podcast su web e mobile, in italiano, inglese, francese, albanese e spagnolo. Il 10% degli ascolti, oltre alla fruizione in podcast e in diretta, viene da USA, UK, Canada e Germania.
Oltre alla presenza al festival di Sanremo, Radioimmaginaria è in onda dal lunedì al sabato su Zelig Tv. Dal 2015 Radioimmaginaria organizza la “Teen Parade, il lavoro spiegato dagli adolescenti”, una manifestazione per parlare delle problematiche del lavoro, di bullismo e musica, sostenuta dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali e da INPS.