mercoledì 3 ottobre 2018

Il gusto dei classici: Teatro Arcobaleno, dal 4 ottobre la nuova stagione


“Il gusto dei classici!”. Con un cartellone ricco di titoli importanti e interpreti d’eccezione  Vincenzo Zingaro conferma la vocazione classica del Teatro ARCOBALENO, promuovendo la Stagione Teatrale 2018/19, in gemellaggio con il CALATAFIMI SEGESTA FESTIVALe il FESTIVAL DEL TEATRO CLASSICO DI FORMIA.
Si apre con una spumeggiante rielaborazione della celebre operetta IL PAESE DEI CAMPANELLI, con Edoardo Guarnera e Annalena Lombardi (dal 4 al 14 ottobre). In MEMORIE DAL SOTTOSUOLO di Dostoevskij, Edoardo Siravo e Silvia Siravo, diretti da Giuseppe Argirò, (18-21 ottobre) ripercorrono il racconto di un uomo ai margini della vita. Blas Roca Rey trascinerà gli spettatori (dal 25 al 28 ottobre) tra musica e parole, in un incalzante raccontodegli eroi dell’ILIADE, con la riscrittura di Alessandro Baricco
Un classico moderno, A PORTE CHIUSE di Sartre, (dal 9 al 18 novembre) con l’adattamento e la regia di Gianni Leonetti: tre uomini approdano in un anomalo inferno, dove sono costretti a misurarsi con le loro coscienze.  Francesco Polizzi (dal 23 novembre al 2 dicembre) propone L’ISOLA DEGLI SCHIAVI di Marivaux: un divertentissimo gioco di ruoli,chesmaschera tutte le ipocrisie dell'uomo moderno. Due eccellenze del Teatro italiano, Glauco Mauri e Roberto Sturno, in un percorso intenso ed emozionante fra le pagine della letteratura mondiale, approfondiscono (dal 7 al 9 dicembre)  il più celebre mito della storia: il mito di Edipo, nel recital EDIPO-IL MITO, a cura di Alessandro Baracco. Attesissimo appuntamento dal 28 dicembre 2018 al 20 gennaio 2019  con la Commedia classica latina dal RUDENS di Plauto, nel divertente e spettacolare allestimento Vincenzo Zingaro; lo spettacolo accompagnerà gli spettatori durante le feste, con lo speciale capodanno. Isabel Russinova  dal 25 gennaio al 3 febbraio si confronta con la figura femminile grazie alla quale Firenze conserva una delle più importanti collezioni d'arte al mondo, nello spettacolo MARIA LUISA, L’ULTIMA DEI MEDICI. Caterina Costantini dirige ed interpreta dall’8 al 24 febbraio  LA VITA CHE TI DIEDI, capolavoro di Luigi Pirandello, che scandaglia la complessità dei rapporti madre e figlio, svelandone i lati più misteriosi. Giuseppe Argirò  dall’1 al 10 marzo si cimenta con le eroine della drammaturgia classica antica negli spettacoli LE TROIANE ed ECUBA dove una straordinaria Francesca Benedetti, fresca di premio Le Maschere del Teatro Italiano come miglior attrice, incarna la regina di Troia. Un classico che non poteva mancare, IL MERCANTE DI VENEZIA di Shakespeare,  dal 15 al 31 marzo con la regia di Ilaria Testoni, con Mauro Mandolini. Il grande Leo Gullotta con MINNAZZA dal 25 al 28 aprile  propone un racconto che si snoda dalle origini della letteratura dell'Isola dei Ciclopi, fino ai nostri giorni, tra i Miti e il quotidiano, tra il sorriso e la denuncia civile. Ultimo appuntamento dal 3 al 12 maggio  ORLANDO FURIOSO di Ariosto, diretto ed interpretato da Vincenzo Zingaro che, dopo il successo di EPOS, condurrà gli spettatori nell'avvincente mondo dell'Epica cavalleresca, in uno spettacolo in cui parola e musica si fondono, dando vita a un grande viaggio dell'anima.

TEATRO ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)
Via F. Redi 1/a - 00161 Roma
Tel./ Fax 06.44248154 - Cell. 320.2773855
Direttore Artistico: Vincenzo Zingaro





STAGIONE 2018/2019 - CALENDARIO SPETTACOLI

Dal 4 al 14 Ottobre 2018
giovedì e venerdì ore 21.00 - sabato ore 17.30 e ore 21.00 - domenica ore 17.30
LO STRANO PAESE DEI CAMPANELLI
di Mariella Guarnera 
Regia Edoardo Guarnera
con Edoardo Guarnera, Annalena Lombardi, Mariella Guarnera
Divertentissima rielaborazione in commedia musicale della celebre Operetta "Il Paese deicampanelli. Star nazionalidell'Operettasimisurano con il suo grande repertorio musicale e non solo, in una storia travolgente animata da una affascinante corpo di ballo ed esilaranti gags, fino al colpo discena finale! Impresa difficile per ilCapitano Hans e ilsuo equipaggio,sbarcati dalla loro nave,conquistare le donne delpaese...

Dal 18 al 21 Ottobre 2018
giovedì, venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
MEMORIE DAL SOTTOSUOLO
di Fëdor Dostoevskij
Adattamento e regia Giuseppe Argirò
con Edoardo Siravo, Renato Campese, Silvia Siravo
Il  protagonista rappresenta il disagio dell'uomo moderno che cede all’impotenza dell'anima.Un uomo a cuinon resta che tormentare altre vittime più vulnerabili dilui.Nelfatale incontro con una giovane prostituta affiorano le lacerazionidella coscienza e la parte più oscura dell'essere umano.  Il racconto di una vita sprecata, moralmente corrotta può tuttavia offrire una speranza: nel prendere coscienza di se stessi e nel cercare senza paura la verità.

Dal 25 al 28 Ottobre 2018
giovedì, venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
ILIADE
di Alessandro Baricco
Regia Blas Roca Rey
con Blas Roca Rey e Monica Rogledi
e con Pino Cangialosi, Fabio Battistelli, MarzoukMejri
Iliade di Baricco è un testo perfetto per ilpalcoscenico. GliEroiraccontano la loro storia,prendendo vita in una narrazione emozionante, fra lotte,duelli,amorie odi: una cornice tribale dalla quale sono esclusigli Dei. Restano solo uominie donne, vittime e carnefici,vittoriosie sconfitti,che sifronteggiano senza esclusione dicolpi.

Dal 9 al 18 Novembre 2018
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
A PORTE CHIUSE
di Jean-Paul Sartre
Adattamento e regia Gianni Leonetti
Un vigliacco,un'assassina ed una giovane prostituta approdano in un anomalo inferno senza fiamme,dove sono costretti a misurarsi fino in fondo con le loro coscienze.Ormailontanidalmondo e da tutti,ognuno di loro diventa boia e giudice degli altri per costringerli a rivelare le autentiche ragioni della loro"presenza"in quel luogo.



Dal 23 Novembre al 2 Dicembre 2018
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
L'ISOLA DEGLI SCHIAVI
di Pierre De Marivaux
Adattamento e regia Francesco Polizzi
Con Francesco Polizzi
l padroni,sisa,son arroganti,ma isottopostisono davvero più saggideiloro superiori? Una volta compiuta la rivoluzione,trasformati i servi in padroni e i padroni in servi, cosa cambia realmente? Un esperimento sociale che Marivaux conduce in forma di commedia, attraverso un immaginario naufragio in un’isola selvaggia, in un gioco sottile che smaschera tutte le ipocrisie e idifettidell'uomo moderno.

Dal 7 al 9 Dicembre 2018
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
EDIPO - IL MITO
da Sofocle, Dürrenmatt, Seneca, Tucidide, Cocteau
A cura di Andrea Baracco
con Glauco Mauri e Roberto Sturno
Due assolute eccellenze del Teatro italiano, Glauco Mauri e Roberto Sturno,ci faranno addentrare in un percorso intenso ed emozionante fra lepagine della letteratura mondiale,per approfondire ilpiùcelebre mito della storia:il mito immortale diEdipo,fonte diispirazione dell'arte,della musica e della letteratura dituttiitempi.

Dal 28 Dicembre 2018 al 20 Gennaio 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
RUDENS
di T. M. Plauto
Adattamento e regia Vincenzo Zingaro 
con Compagnia CASTALIA
Una delle commedie più affascinanti di Plauto,la cui comicità si fonde conatmosfere fiabesche,per l’inconsueta ambientazione marina in cuisi svolge la vicenda. Lo spettacolare allestimento di Vincenzo Zingaro restituisce tutti gli aspetti del teatro plautino,in un"gioco attoriale"che cerca di recuperare il filo che dal mondo classico si dipana fino a noi. Una favola divertente per un pubblico di qualsiasi età.

Dal 25 Gennaio al 3 Febbraio 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
MARIA LUISA, L'ULTIMA DE’ MEDICI
di Isabel Russinova
Regia Rodolfo Martinelli Carraresi
con Isabel Russinova
Se oggi a Firenze possiamo visitare una delle più importanti collezioni d'arte almondo,lo dobbiamo a Maria Luisa de'Medici, l'ultima esponente delramo granducale della famiglia,che vincolò alla sua città l' inestimabile patrimonio mediceo,preservandolo dalla dissoluzione. Il suo esempio fu quello di straordinaria"madre dibellezza”.

Dal 8 al 24 Febbraio 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
LA VITA CHE TI DIEDI
di Luigi Pirandello
Regia Caterina Costantini
con Caterina Costantini e Lorenza Guerrieri
La storia diuna madre che rifiuta diaccettare la morte delfiglio,partito sette anni prima,che fa ritorno in punto dimorte. Attraverso l'emozionante vicenda diDonna Anna Luna,prende forma un mondo femminile lunare e matriarcale,come un coro da tragedia greca.Donne che vagano fra fantasmi e stanze della follia nel disperato bisogno di affermare la vita. Un'opera che approfondisce con grande acutezza la complessità deirapportimadre e figlio svelandone ilatipiù misteriosi.



Dal 1 al 10 Marzo 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
LE TROIANE
di Seneca
Drammaturgia E Regia GIUSEPPE ARGIRÒ
con Renato Campese, Cinzia Maccagnano, Maria Cristina Fioretti
Uno deicapolavori diSeneca: in scena le donne troiane testimonidiun eccidio etnico e culturale che va oltre il tempo e attraversa la storia, raccontando la parte più vulnerabile della società,colpita dalla guerra. La figura di Andromaca e del piccolo Astianatte assurgono ad emblema del martirio dei popoli,causato dall'insensatezza dell'uomo.

Dal 15 al 31 Marzo 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
ECUBA
di EURIPIDE
Drammaturgia e regia Giuseppe Argirò
con Francesca Benedetti, Renato Campese, Silvia Siravo
Una straordinaria interprete incarna Ecuba, la regina di Troia nella scrittura scenica diEuripide. Ecuba,depositaria della ragione deivintie custode della stirpe troiana,siscoprecapace divendicare la sopraffazione e il sopruso, denunciando l’insensatezza della violenza.  Eroina troiana rappresenta il dolore assoluto,in uno scenario in cui vittime e carnefici vengono accomunate dalla follia della guerra che nonconosce catarsi.

Dal 5 al 14 Aprile 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
IL MERCANTE DI VENEZIA
di William Shakespeare
Adattamento e regia Ilaria Testoni 
con Mauro Mandolini, Barbara Lo Gaglio, Camillo M. Ciorciaro, Ilaria Amaldi
L’ebreo Shylock è odiato da tutti perché è un uomo cattivo o semplicemente perché è ebreo? Se fosse davvero un essere ripugnante,laresponsabilità sarebbe della sua natura o della società veneziana piena di pregiudizi? Domande che restano senza risposta: il compito del Teatro non è dioffrire certezze,ma disollevare deidubbi. Una suggestiva messinscena che evidenzia il dualismo dell'opera diShakespeare nei suoimolteplici aspetti,offrendo un'occasione diriflessione importante.

Dal 25 al 28 Aprile 2019
giovedì, venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
MINNAZZA - MITI E PAGINE DI SICILIA
Uno spettacolo di Fabio Grossi
con Leo Gullotta
Il grande attore catanese ci farà rivivere le pagine più belle ed emozionanti della Letteratura  Siciliana. Prendendo  spunto dall’immagine antica della Madre Terra,"La Grande Madre”, MINNAZZA è un racconto che si snoda dalle origini della letteratura dell'Isola dei Ciclopi,fino ai nostrigiorni,tra iMitie il quotidiano,tra il sorriso e la denuncia civile.Un percorso drammaturgico che invita a pensiericritici sulla nostra società, esaltando il coraggio diquanti hanno saputo difendere le proprie idee.

Dal 3 Al 12 Maggio 2019
venerdì e sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30
ORLANDO FURIOSO
di Ludovico Ariosto
Riduzione e regia Vincenzo Zingaro
con Vincenzo Zingaro
Dopo il successo di EPOS, Vincenzo Zingaro  condurrà gli spettatori nell'avvincente mondo  dell'Epica  cavalleresca. Sullo sfondo della guerra tra cristiani e saraceni, seguiremo le vicende del paladino Orlando che,per amore della bella Angelica,diverrà pazzo e solo dopo il viaggio di Astolfo sulla Luna riacquisterà il senno. Un fantastico affresco degli innumerevoli aspetti della nostra esistenza,trasfigurati attraverso uno straordinario linguaggio poetico dal ritmo multiforme, in continua alternanza di ironia e tragicità.Uno spettacolo in cuiparola e musica sifondono,dando vita a un grande viaggio dell'anima.




*************
ABBONAMENTI
Abbonamento a 14 Spettacoli
€ 140,00 (€ 10 a spettacolo)
Abbonamento a 12 Spettacoli
€ 132,00 (€ 11 a spettacolo)
Abbonamento a 10 Spettacoli
€ 120,00 (€ 12 a spettacolo)
Abbonamento a 8 Spettacoli
€ 104,00 (€ 13 a spettacolo)

L'abbonamento può essere:
libero (valido tutti i giorni)
fisso (valido ven. sab. e dom. della 1ª settimana)

CARD LIBERA
6 ingressi
€ 84,00 (€ 14 a ingresso)

4 ingressi
€ 60 (€ 15 a ingresso)

La CARD LIBERA è un carnet di INGRESSI LIBERI utilizzabile per uno o più spettacoli del cartellone della Stagione 2018/2019, da solo o accompagnati, valido per ogni giorno di spettacolo.

Tutti gli abbonamenti e le card ESCLUDONO la serata di Capodanno.

ORARI BOTTEGHINO
LUN-MER 10:30-13:00
GIO-VEN 10:30-13:00 
15:00-19:00
SAB 15:00-19:00
DOM (quando c’è  spettacolo) 16:00-19:00


TEATRO ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)
Via F. Redi 1/a - 00161 Roma
Tel./ Fax 06.44248154 - Cell. 320.2773855