giovedì 25 ottobre 2018

GIORGIA TRASSELLI E SIMONE MARZOLA IN “ANALISI ILLOGICA” AL TEATRO MARCONI IL 2 E IL 3 NOVEMBRE

Un debutto nazionale da non perdere. Al Teatro Marconi il 2 e 3 novembre Giorgia Trasselli e Simone Marzola sono i protagonisti del testo scritto e diretto da Marco Predieri ANALISI ILLOGICA,  presentato da Altrove Teatro. Una commedia ricca di ironia e di colpi di scena, uno spettacolo brillante che partendo da un semplice malinteso cattura lo spettatore con la suspense del thriller.

“Certi incontri  - afferma l’autore e regista Marco Predieri - proprio non te li aspetteresti mai! Ma quando il destino decide di burlarsi di te … allora o provi a riderci sopra, o pensi alla vendetta … o ricorri in analisi, tuo malgrado! Questa nuova commedia ha la struttura e la suspense di un thriller con tutta l’ironia che può scaturire da un goffo malinteso, ma da quale parte verterà il finale è tutto da capire. Ospite per una notte dello studio, con cameretta e cucinotto annessi, di un’amica psicologa, la nostra protagonista, la splendida Giorgia Trasselli, si troverà a fronteggiare un maldestro visitatore, con tanto di pistola e le idee un po’ confuse, introdottosi dalla finestra in cerca di … chiarimenti … circa la propria situazione sentimentale. un perfetto sconosciuto, forse uno squilibrato, dal quel certo la signora non si aspetterebbe mai di raccogliere rivelazioni che potrebbero costringerla a rivedere le proprie stesse convinzioni. Un intreccio brillante, che si colora di comicità e sfumature noir in un crescendo vorticoso che mette in gioco tutti i talenti dei suoi due splendidi interpreti”.
In scena troviamo Giorgia Trasselli, una carriera costellata di successi in teatro, cinema e televisione, una signora delle scene, che il grande pubblico ha conosciuto e amato per anni nel ruolo della Tata nella serie tv “Casa Vianello”, accanto a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Insieme a Giorgia Trasselli è in scena Simone Marzola, uno tra i più apprezzati doppiatori italiani, attualmente voce principale della serie “Il segreto” nonché apprezzato performer di musical. Due talenti straordinari che si integrano a vicenda in questo intreccio al fulmicotone, dalla penna e nella regia di Marco Predieri.


Teatro Marconi  
viale Marconi 698, Roma
tel. 065943554
info@teatromarconi.it
ore 21
intero: € 24
ridotto: € 20
Under € 25 -  9 
Gruppi € 15

Giorgia Trasselli 
Formatasi artisticamente tra Roma (nelle file del Teatro Stabile di Roma) e New York (Actor’s Studio) ha iniziato la carriera di attrice giovanissima, sulle assi del palcoscenico diretta da Maestri del Teatro italiano quali Luigi Squarzina, Francesco Macedonio, Giancarlo Sbragia (solo per citarne alcuni). Raggiunge la notorietà del grande pubblico alle fine degli anni 80, quando viene chiamata a interpretare il ruolo della Tata nella serie tv “Casa Vianello” con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, accanto ai quali resterà fino alla fine stessa della serie ne 2006. La ricordiamo anche protagonista del Quiz per ragazzi su rai 2 “Che fine ha fatto Carmen Sandiego”. Inoltre è stata tra i protagonisti di numerose serie tv,tra queste “Diritto di difesa”, “Distretto di polizia 2”, “R.i.s. – delitti imperfetti”, “Un medico in famiglia 7” . Numerosi i ruoli che la vedono impegnata in teatro, tra le interpretazioni più recenti la ricordiamo in “Dignità autonome di prostituzione” e “Parenti serpenti” diretta da Luciano Melchionna e in “Fiori di Cactus” accanto a Eleonora Giorgi e Remo Girone.
Simone Marzola 
Classe 1984, Simone nasce a Firenze dove inizia a studiare recitazione a otto anni presso L'Accademia Teatrale Di Firenze seguito dai maestri Saverio Contarini e Ivan Periccioli. Studia doppiaggio presso Ancam Vox Video e studia per formarsi come performer di Musical presso la MTA - Musical Theatre Academy di Roma. La sua avventura teatrale professionale come attore di commedie musicali e operette inizia nella Compagnia del primo comico e regista Beppe Ghiglioni negli anni Novanta. In questo periodo è protagonista degli spettacoli "La Dodicesima Notte", tratta dall'opera di William Shakespeare e "Il Paese Dei Campanelli". Negli anni affronta generi teatrali che spaziano dalla commedia al dramma: "L'importanza di Chiamarsi Ernest", spettacolo prodotto in collaborazione con il Teatro Della, “La Signorina Papillon" di Stefano Benni, "Trappola Per Topi" di Agatha Christie. Nel 2010 è co-protagonista della prima edizione italiana di "The Laramie Project" al fianco di Vladimir Luxuria, per la regia di Massimo Stinco che lo dirige nello stesso anno anche in "The Houseboy", spettacolo dalla tournèe internazionale che si concluderà a Miami. Tanti i musical che lo vedono protagonista sui principali palcoscenici italiani, da "The Rocky Horror Show", a "Hair", "Who is Biancaneve" fino a "La sposa cadavere". Nel dicembre 2016 é coprotagonista della commedia "Chi ha incastrato Mary Poppins" di e con Marco Predieri e con lo stesso veste il ruolo di Cristiano in due fortunate produzioni del Cyrano de Bergerac di Rostand. Nel 2003 inizia la sua attività di doppiatore, che lo porta oggi a essere uno dei più richiesti e stimati professionisti del settore. Tra le prime serie doppiate "Sabrina, vita da Strega". Attualmente è la voce principale dello sceneggiato “Il Segreto”, doppiano il protagonista nel ruolo di Prudencio. 
Marco Predieri
Si forma come attore fin da bambino presso l’Accademia dei Piccoli di Firenze, con il Maestro Dino Parretti. A 19 anni il primo contrato da professionista, con la Compagnia Cenacolo delle Follie del Regista Oresta Pelagati, dove entra come attor giovane, prendendo parte alla commedia “Arsenico e Vecchi Merletti”. Successivamente sarà interprete in ruoli primari in altre produzioni tra le quali la rivista “Quel lazzarone di Nerone”, dove per lui viene scritto ex novo il ruolo di Mercurio, e il classico di Agatha Christie “Trappola per topi” nel ruolo di Cristopher Wren. Nel 2005 Fiorella Sciarretta lo dirige ne “Il Visitatore” di Eric Emmanuel Schmitt, nella seconda edizione italiana dell’opera e l’anno seguente è protagonista di “Nel Nome del padre” di Luigi Lunari, per la regia di Rosaria Bux e la supervisione dello stesso autore. Dal 2008 ha fatto parte, fino alla sua chiusura, della compagnia di prosa radiofonica della Rai di Firenze, registrando i principali radiodrammi per Radio 2, Radio 3 e Rai International. Negli anni ha assunto la direzione artistica di vari teatri e festival, inaugurando a Firenze il Nuovo teatro Lumière, che lascerà nel 2015 per collaborare con il Teatro di Cestello, che fu suo primo palcoscenico con Pelagatti. Il 31 gennaio 2014 debutta la sua prima opera da autore, la commedia “Cuori matti”. A quel debutto seguono 4 anni di tournèe e altri 5 copioni da autore, tra i quali appunto Analisi Illogica. Negli anni ha diretto numerosi spettacoli per festival e produzioni nazionali, tra questi due premiate edizioni di “Cyrano” delle quali è stato anche protagonista come attore. Tra i colleghi che ha affiancato in scena Claudia Koll, Fiorenza Brogi e Bob Marchese, Franco di Francescantonio, Virginio Gazzolo, Manuelita Baylon e numerosi altri.