domenica 16 settembre 2018

Onda corrente, mostra a Sciacca dedicata a Cosimo Barna

Si intitola “Onda Corrente”, dal nome di una delle sue opere più apprezzate, la mostra dedicata all’artista saccense Cosimo Barna (Sciacca 1952 - Sciacca 2017), ad un anno dalla sua prematura scomparsa.

La mostra si può visitare presso le sale espositive del complesso monumentale Badia Grande e propone alcune tra le opere più recenti che Barna ha realizzato nel corso della sua carriera artistica, ovvero la classica e inconfondibile pennellata che richiama le alici, i suoi viaggiatori dentro un foglio di mare con i colori e la bellezza del Mediterraneo.
Barna ha coltivato a Sciacca la sua vena artistica e si è formato a Milano, dove nel 1984 è stato tra i protagonisti di quel movimento artistico milanese che ha occupato la Brown Boveri, la nota fabbrica di cavi elettrici chiusa, trasformando lo spazio abbandonato in una grande sala per una estemporanea di pittura.

Un’operazione condotta quasi 35 anni addietro e che ancora oggi è considerata un momento importante nella storia dell’arte contemporanea milanese e italiana. 

Opere di Barna si trovano in tante collezioni private, in musei ed esposte in molti luoghi d’arte in tutto il mondo. Una sua scultura fa parte dell’arredo urbano della cittadina –museo di Gibellina (insieme ad opere Fausto Melotti, Pietro Consagra, Arnaldo Pomodoro, Albero Burri, Mimmo Rotella, Mario Schifano, Giulio Turcato. 

Nelle sue opere, il mare è stato parte della sua vita e ha ispirato il suo percorso artistico. Nelle migliaia di opere realizzate i protagonisti sono i pesci azzurri, presentati con colori diversi e con la classica e inconfondibile pennellata divenuta un vero marchio di fabbrica.

A Sciacca Barna ha vissuto gli ultimi anni della sua vita cercando di realizzare nuove proposte ed è stato artefice della nascita di uno spontaneo movimento di operatori culturali saccensi e del territorio. E’ nata così, nel luglio del 2013, a Mazara del vallo, la mostra “Sciamart” che proponeva opere di 12 artisti della provincia di Agrigento e Trapani, infine mettendo a disposizione il suo laboratorio per periodici incontri all’insegna delle varie espressioni artistiche.

Da questi incontri nacque la mostra 'Vasi Comunicanti' inaugurata lo scorso 24 Marzo nella Galleria D'Arte contemporanea di Mazara ed oggi, con 20 artisti ad esporre, itinerante per le piazze siciliane.

A Barna, nel 2015 è stato dedicato un cortometraggio dal titolo “L’alice delle meraviglie” di Accursio Graffeo, vincitore nel 2015 del Contest Instant Movie 2015 allo Sciacca Film Festival