lunedì 17 settembre 2018

Marzamemi, premiato il mediometraggio “Aadil” regia di Salvatore Lazzaro

Nella giornata inaugurale della XVIII edizione del Festival Internazionale di  Frontiera di Marzamemi, AIF (Associazione Italiana Formatori) e Sikeliafilm hanno presentato nell’incontro intitolato “la formazione dalle barriere alle Frontiere”, il medio metraggio “Aadil” prodotto da Rossana Danile per la regia di Salvatore Lazzaro, sceneggiatura di Giuseppe Bisceglia e Salvatore Lazzaro.
Il pubblico  presente alla proiezione del film ha apprezzato e riconosciuto il valore dei contenuti della storia interpretata dai giovani protagonisti agrigentini che hanno ricevuto un affettuoso e sincero applauso. La madrina del Festival, la giovane e bravissima attrice turca, Elit Iscan, ha consegnato la targa di riconoscimento alla produzione e alla regia di Sikeliafilm con una precisa motivazione :“ per aver saputo interpretare con il film Aadil come l’amicizia pur in ambienti complessi può essere strumento per l’attraversamento delle Frontiere.
I luoghi della città di Agrigento, anch’essi  protagonisti del racconto, hanno contribuito a rafforzare  il messaggio del film  in quanto  simbolo del valore arricchente dell’incontro tra culture diverse.  Danile e  Lazzaro  dedicano la targa ricevuta da AIF ai giovanissimi attori esordienti: Aadil (Cesar Gomez Fajardo), Fatima (Chiara Peritore, Mari (Miriam Mancuso), Marco (Gerlando Chianetta) e Giovanni (Alfonso Mallia) e dichiarano che la forza del progetto sono stati e sono loro che, nello spaccato di vita interpretato, rappresentano i sogni e allo stesso tempo le preoccupazioni dei tanti giovani che oggi devono affrontare una realtà sociale e lavorativa non facile. 
Lo staff di Sikeliafilm, ringrazia quanti hanno creduto e sostenuto il progetto fin dall’inizio, Caritas Diocesana Agrigento, Fondazione MondoAltro, Ass. Acuarinto, BCC Agrigentino che hanno  riconosciuto, prima di altri, il valore dei contenuti del film poi premiato da AIF , associazione di  formatori professionisti che da anni convintamente punta alla formazione come materia prima alla quale puntare per lo sviluppo socio economico del nostro paese.