sabato 29 settembre 2018

Istanbul, fino al 27 ottobre "The City" la nuova video installazione di ROSSELLA BISCOTTI

Ingresso Libero. Prenota qui.

Protocinema, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Istambul, presenta la nuova video installazione a cinque canali di Rossella Biscotti, The City (2018) che resterà aperta al pubblico dal 29 settembre al 27 ottobre, dalle 12:00 alle 18:00, dal mercoledì al sabato, a Taksim, Sıraselviler Cad. No. 35, Beyoğlu İstanbul.

The City esplora il villaggio neolitico di Çatalhöyük, risalente a novemila anni fa e considerato come uno dei più antichi insediamenti umani, e riflette sulla società del passato oggetto dello scavo e la società di oggi che eseguo lo scavo archeologico.

Rosella Biscotti ha seguito per due anni la missione di scavo di Çatalhöyük, nei pressi di Konya in Turchia, diretta dall’archeologo Ian Hodder, responsabile del Çatalhöyük Research Project e docente di Antropologia Sociale alla Stanford University, secondo il quale “l’obiettivo degli archeologi occidentali, al fine di evitare di l’oppressione dei gruppi etnici più svantaggiati, dovrebbe essere quello di dare ai membri di queste comunità gli stumenti e la formazione per ricercare autonomamente il loro passato”. E’ su quest’istanza che si fonda il lavoro di Rosella Biscotti.

La prima linea narrativa della sua installazione è rivolta al presente, al progressivo forgiarsi di una comunità internazionale costituita dal network di relazioni tessute fra specialisti, scavatori, accademici, staff del posto, mano a mano che le conoscenze professionali si mescolano con il vissuto personale e le storie di ciascuno. Biscotti “muove” le domande aperte poste dagli archeologi all’interno del sito, così creando un filo conduttore tra le voci di chi lo scava e gli antichi edifici che vengono alla luce.

Parallelamente, la narrativa di The City guarda anche al passato, attraverso lo statuto ontologico di specifici reperti archeologici. La telecamera della Biscotti segue il viaggio di ogni singolo oggetto, la sua manipolazione, la sua decontestualizzazione dalla sede originaria fino alla ricontestualizzaizone all’interno della narrativa archeologica: dallo scavo al laboratorio, al deposito. Il processo di rimozione/spostamento apre alla distanza emozionale fra il mondo dei vivi e quello dei morti, approfondendo la percezione del tempo e puntando al futuro attraverso un sottile scarto fra il documentario e la fiction, sottolineato da silenziose conversazioni: “Da qui in poi, non ci sono più parole”. Durante i cinquanta minuti del video, lo spettatore è immerso nel presente, accanto agli scavatori, ma verso la fine della proiezione, lo stesso spettatore finisce ricompreso nel passato, osservando il futuro scavo del nostro presente. Le immagini della Biscotti creano un’atmosfera nella quale l’osservatore è condotto dai dettagli e dalla materialità delle tecniche di scavo alle più astratte teorie sulle strutture sociali delle antiche civiltà fino agli interrogativi sulla formazione delle ideologie e delle relazioni sociali nella società contemporanea.

Rossella Biscotti è nata nel 1978 a Molfetta. Durante lo scorso decennio, ha vissuto e lavorato in Olanda e in siti archeologici. La Biscotti è attualmente resident artist dell’Artists-in-Berlin Programma, DAAD, Berlino (2018). Fra le sue personali si segnalano: Kunsthaus Baselland, Basilea (2018); V-A-C Foundation at Gulag Museum, Mosca (2016), Museion, Bolzano (2015), Haus Lange and Haus Esters, Krefeld, WIELS, Bruxelles e lo Sculpture Center, New York (2014) e-flux, New York, Secession, Vienna (2013), and CAC, Vilnius (2012). Ha preso parte alle seguenti mostre antologiche: Contour Biennial 8, Mechelen, Moderna Museet, Stoccolma and Stedelijk Museum, Amsterdam (2017), Swiss Institute in New York and Van Abbemuseum, Eindhoven (2016), Irish Museum of Modern Art, Dublino (2015), ICA London (2014), MAXXI, Rome, Witte de With, Rotterdam and Museu Serralves, Porto (2010). Ha inoltre partecipato a grandi rassegne internazionali come la 55° Biennale di Venezia e la 13° Biennale di Istambul (2013), dOCUMENTA 13 (2012) and Manifesta 9 (2012).

Informazioni
Data: Da Sab 29 Set 2018 a Sab 27 Ott 2018

Orario: Dalle 12:00 alle 18:00

Ingresso : Libero