sabato 1 settembre 2018

Cinzia Baradel a Fattitaliani: “Ecco come dev’essere la vincitrice di Un volto per fotomodella”. L'intervista

Il concorso di bellezza nazionale Un Volto per Fotomodella, divenuto poi “premio alla moda”, nasce in provincia di Salerno nell’ottobre del 1985, da un’idea dei fratelli Dino e Massimo Civale.
Per moltissimi anni la finale nazionale si svolge sulla costiera Amalfitana, con la partecipazione di importanti personaggi dello spettacolo e stilisti del calibro di Renato Balestra, Egon Von Furstenberg, Nino Lettieri, per poi approdare nell’incantevole Venezia. Dallo scorso anno, l’elegante kermesse si svolge nella rinomata città termale di Fiuggi, dove ha ottenuto grande successo grazie anche all’intervento di ospiti illustri e dell’ottima organizzazione. Dietro le quinte del concorso, ma in prima linea per curare ogni singolo particolare, c’è Cinzia Baradel, ex modella e talent scout, che con il compagno Peter Stefanutto, cura le selezioni nel nord Italia per poi approdare alla finale nazionale di inizio settembre di  cui si occupa in prima persona, senza mai lasciare nulla al caso. Un lavoro che inizia nell’autunno per terminare un anno dopo con la  finale decisiva.  Il 1 settembre  si terrà la finale 2018 con la conduzione di Elena Ballerini (presentatrice Rai e quest’anno in dolce attesa) e di Pino Moro (presentatore tv e radiofonico). Grande attesa per l’ospite d’eccezione Katia Ricciarelli e per il comico Antonio Lo Cascio. “Un volto per fotomodella” oltre ad essere un concorso di bellezza, si preannuncia anche quest’anno uno spettacolo di intrattenimento molto seguito dal pubblico che l’anno scorso ha gremito fonte Bonifacio VIII fino a tarda sera per aspettare il nome della vincitrice assoluta e seguire il divertente show costruito dai due bravissimi conduttori Pino Moro ed Elena Ballerini. Nell’attesa di questa nuova edizione abbiamo intervistato Cinzia Baradel, cuore pulsante di questo concorso, che ha visto crescere negli anni  portando un decisivo contributo per la sua realizzazione.
Questa sera la finale di “Un volto per fotomodella". Quali requisiti deve possedere la vincitrice? 
Deve avere una particolarità, differenziarsi dalla moltitudine. Ogni partecipante ha delle caratteristiche speciali, che la rendono unica. Il suo passaggio non deve passare inosservato. Deve convincerti anche quando poi ti stringe la mano per presentarsi. Educazione, eleganza e determinazione. Un Volto X fotomodella cerca ragazze che vogliano seriamente crescere  professionalmente e impegnarsi. 
Un Volto per fotomodella non è solo un concorso di bellezza. In cosa si differisce dagli altri concorsi?
Un Volto x fotomodella è sempre stato al passo con i tempi. I fratelli Civale l’hanno portato all’apice del successo, inserendo anche la partecipazione di stilisti importanti, e noti personaggi del mondo dello spettacolo. Inoltre, il merito va a loro anche per aver creato uno staff giovane e ricco di idee e progetti futuri. Non vi sveliamo ancora quanto abbiamo in serbo per la nostra nuova Miss!
Come aiutare le ragazze ad intraprendere la carriera di fotomodelle? Che tipo di preparazione occorre? 
Durante le varie selezioni che avvengono in tutta Italia , alle vincitrici di ogni tappa vengono regalati dei servizi fotografici e video proprio perché sono alle prime esperienze. Ma cerchiamo di seguire il loro percorso professionale fin dall’inizio, indirizzandole ed elargendo consigli importanti, in modo che possano sempre perfezionarsi ed acquisire sicurezza in loro stesse.
Quante sono le finaliste e come si articola la finale?
Le finaliste sono circa 40 ragazze, provenienti da tutta la penisola italiana. per rappresentare la bellezza nostrana. Ci saranno diverse uscite , in costume da bagno e in abito da sera. La serata è anche un momento di varietà e per questo abbiamo due validissimi conduttori : Elena Ballerini e Pino Moro. Ospite d’eccezione sarà Katia Ricciarelli e abbiamo il piacere di avere con noi anche il grande comico Antonio Lo Cascio. 
Come sei diventata una talent scout della bellezza?
Fin da piccola sognavo di calcare le passerelle delle sfilate di moda più importanti. Ho partecipato a vari concorsi di bellezza, e  ho avuto l’occasione di sfilare per stilisti del calibro di Sarli, Chiara Boni, Nino Lettieri. Divento talent scout della bellezza per far realizzare un sogno a coloro che ci credono veramente. È passione. È cuore. vorrei ringraziare il Ristorante Adratico di Villotta di Chions PN, per aver creduto nel progetto sin da subito. È proprio da qui che per me e Peter Stefanutto (presentatore degli eventi nel nord Italia) è cominciato tutto, in questa splendida location,  Dove, da 5 anni, si tiene la finale regionale Friuli.