mercoledì 19 settembre 2018

Benvenuti in Olanda, un Paese abitato dalla popolazione più alta del mondo

Benvenuti in Olanda, un piccolo Paese abitato dalla popolazione più alta del mondo, un solo porto, Rotterdam, che smista più container dell’Italia intera, un ex impero che vive una forte crisi d’identità, eppure non smette di sorprendere con le sue visioni utopistiche, di affascinare i turisti con una capitale amatissima, di attrarre investitori per la sua legislazione.
Nel nuovo volume di The Passenger scopriamo l’Olanda contemporanea come complesso laboratorio politico nel diario delle elezioni olandesi di George Blaustein, che indaga sulle radici e le peculiarità del populismo di Wilders, in cui si sono rifugiati molti cittadini disorientati; seguiamo lo scrittore Toine Heijmans in un viaggio in tre puntate nella provincia profonda cercando di afferrare «l’olandese comune» per capire in cosa consiste questa «medietà»; e ancora la femminista americana Emily Raboteau che affronta l’eredità dello schiavismo in una coraggiosa denuncia di una tradizione natalizia razzista, retaggio di un passato coloniale ancora tabù. La grande tradizione nel campo della gestione delle acque sfocia in un avveniristico sistema di autoregolazione dei livelli del Reno, come ci racconta Martin Hendriskma, che al grande fiume ha appena dedicato una biografia. Frank Westerman firma uno straordinario reportage narrativo sulla misteriosa estinzione di una specie di uccelli e lo scontro tra ambientalisti e agricoltori sulla loro reintroduzione forzata. Succede solo in Olanda: Sophie Knight svela una soluzione creativa per rivitalizzare locali sfitti mettendo d’accordo squatter e immobiliaristi. Agnese Codignola ci introduce in un laboratorio all’avanguardia nella ricerca sul cibo del futuro, la carne coltivata, ottenuta in modo sostenibile senza sacrificare alcun animale. Federico Chiari intanto ci spiega come la musica elettronica più estrema, la gabber, sia diventata il maggior successo commerciale olandese di sempre, mentre David Winner, autore del libro sul calcio olandese Brilliant Orange, analizza il clima culturale che portò alla nascita del rivoluzionario calcio totale, poi esportato in tutto il mondo, gettando così i semi del proprio declino calcistico. Infine, il fascino senza tempo di Amsterdam, vista dagli occhi di un grande scrittore fiammingo, Stefan Hertmans, che rivela la diversità delle due comunità neerlandofone.

TITOLO ORIGINALE:
PRIMA EDIZIONE: SETTEMBRE 2018
PP. 192
NAZIONE: OLANDA
COLLANA: THE PASSENGER
NUMERO DI COLLANA: OLANDA
ISBN: 9788870915464
PREZZO DI COPERTINA: € 18,90
IPERBOREA EDIZIONI