giovedì 23 agosto 2018

Claudio Guerrini: “Il segreto del successo della Isoardi? Umiltà e gavetta”. L'intervista di Fattitaliani

Dopo il buon riscontro ottenuto nel corso della passata stagione televisiva con “Buono a sapersi”, vedremo Claudio Guerrini di nuovo su RaiUno ma questa volta nel programma del mezzogiorno “La prova del cuoco”, condotto da Elisa Isoardi. Per l’occasione, Fattitaliani lo ha intervistato in esclusiva.

Claudio, ti vedremo nella prossima stagione de La prova del cuoco. Confermi?
Confermo, e ne sono molto felice! Dopo una stagione nel programma 'Buono a sapersi' sono stato scelto per far parte della squadra della nuova 'Prova del cuoco'. Sarà un'avventura stimolante e affascinante, perché come tutti sapete ci saranno molte novità e sorprese. Ci stiamo preparando per regalarvi un grande prodotto...
Regalaci qualche anticipazione sul ruolo che avrai nel programma...
Entrerò anche quest'anno nei panni di 'Mister Prezzo', felice che il mio apporto nella scorsa stagione sia stato apprezzato. Mi aggirerò nei mercati di tutta Italia per approfondire la conoscenza dei migliori prodotti della nostra bella Italia, con un'attenzione particolare per i prezzi che ci saranno quotidianamente forniti da Coldiretti. 
Alla conduzione de La prova del cuoco ci sarà Elisa Isoardi: come si lavora al suo fianco?
Meravigliosamente. Elisa aveva confessato di conoscermi già da tempo attraverso la radio, quindi siamo partiti con una stima reciproca di cui vado fiero. Durante lo scorso anno mi ha sempre riempito di complimenti, è una persona e una professionista generosa, che lavora pensando al gioco di squadra. Come fanno i veri capitani.
Secondo te, qual è il segreto del successo di Elisa?
Elisa ha avuto l'umiltà e la costanza di fare una lunga gavetta che l'ha portata a crescere stagione dopo stagione, costruendo gradualmente un rapporto sincero e diretto con il pubblico di Rai1, che ora la segue con affetto e fedeltà. I risultati di 'Buono a sapersi' sono lì a dimostrarlo. L' opportunità di condurre un programma storico come 'La prova del cuoco', che lei aveva già presentato con un ottimo riscontro, arriva al momento giusto. È pronta e lo merita. 
A chi senti di dover dire grazie per questa nuova opportunità lavorativa?
Ovviamente a Elisa, che mi ha voluto ancora nella sua squadra, allo straordinario gruppo di autori capitanati dal grande Casimiro Lieto (i suoi consigli sono stati stimoli importanti per migliorarmi e non sedermi mai), a Cesare Zavattini per la sua stima. Dedico questa mia nuova avventura a mio padre Eleusippo, che mi ha insegnato tutto e mi ha sempre spronato a leggere, studiare e sudare per ottenere i migliori risultati. Non c'è più da un mese e mi manca tantissimo. Ma so che mi guarderà con orgoglio lo stesso, come ha sempre fatto fin dagli inizi della mia carriera...
Continuerà il tuo impegno con RDS?
Certo. I miei fan sono avvisati! La mattina in tv su Rai1 e il pomeriggio in radio su RDS. Oltre alle innumerevoli storie su Instagram in cui racconto tutte le mie giornate. E il dietro le quinte del mio lavoro... Ah, non dimenticate la mia rubrica di critica televisiva selle pagine di Vero, ci tengo tantissimo! Ora che ci penso, ma quando dormirò??? 
Un sogno nel cassetto?
Come per ogni conduttore ambizioso e appassionato del proprio lavoro, il sogno è quello di un programma presentato in prima persona. Ho già avuto questa opportunità anni fa su Rai5 con un talent cinematografico, 'Tutto in 48 ore', sono in attesa di una seconda chance. Ma quest'anno testa e anima su 'La prova del cuoco', è una grande occasione e una sfida da vincere. Per tutta la nostra squadra. In bocca al lupo a Elisa e a tutti noi!