lunedì 18 giugno 2018

Manila Gorio, una persona rinata. L'intervista di Fattitaliani

Grazie a Privè sono tornata al mio grande amore: la conduzione televisiva

Di Laura Gorini - Manila Gorio è tornata! La regina indiscussa del gossip italiano delle estati degli scorsi anni, è ora alla conduzione del programma Privè, in onda ogni domenica sera alle 23 su  Antenna Sud. 
Manila, sei stata assente per diverso tempo dalle scene... Come mai?
In realtà il periodo di assenza dalle scene è da riferirsi perlopiù alla  conduzione televisiva perché il mio ultimo impegno nel mondo dello spettacolo è stato quello di fare la manager di molti personaggi di diversi reality, come Il Grande Fratello, Uomini e Donne, L’Isola dei Famosi e chi più ne ha più ne metta… Quindi diciamo che avevo sperimentato quel ruolo della manager stando più dietro le quinte che mi aveva dato delle grandi soddisfazioni. Ma era anche un mestiere molto stressante: in pratica occuparmi degli altri aveva tolto a me del tempo prezioso per pensare non solo alla mia carriera ma anche e soprattutto a me come persona. E allora ho deciso di prendermi un periodo di riposo, diciamo un lungo break per poi tornare più forte che mai al mio grande amore di sempre e che faccio da circa vent' anni: la conduzione televisiva. 
Perché hai scelto di ricominciare da una tv locale e non nazionale?
Rincomincio da una televisione interregionale nel Sud, che è un canale importante, che è una delle televisioni più importanti nel Sud che si chiama Antenna Sud, che prende diverse regioni tra cui la Puglia e  la Basilicata, E ricominciare di là significa riseminare il territorio, perché mi sono resa conto negli ultimi anni che avendo l’approccio con il nazionale è sempre, come dire, sgomitare fra tutti quelli che già “ci sono”, mentre il locale ti da la possibilità di poter sperimentare i nuovi progetti.
Privè, il titolo  scelto per la tua nuova trasmissione è di grande effetto... Lo hai forse scelto perchè per molti anni sei stata una delle regine del gossip italiano, mostrando nei dettagli il tuo privato?
Privé, il titolo può sembrare tutto ciò che è nel nostro privato e che non raccontiamo, Privé è anche quello che di privato i nostri ospiti vengono a raccontarci, o quello che ci sembra apparentemente privato ma che in realtà è sulla bocca di tutti, e quindi Privé è una sorta di incontro fra diversi punti di vista differenti di diverse persone che vengono in trasmissione a dibattere e a portare la loro opinione. Il criterio degli ospiti lo scelgo col mio team in base a quello che è l’argomento, perché Privé tratta di diversi temi: ogni puntata è una trasmissione di più di due ore dove invitiamo tantissimi ospiti e irroriamo temi differenti, che possono essere i diritti di genere, la disforia di genere, piuttosto che i diritti Blp, etc. Sai, abbiamo trattato ultimamente il rapporto fra il sesso e il potere. Parleremo ovviamente  ancora di tanti altri temi. Diciamo quindi che Privé è una finestra sul mondo di quello che riguarda l’attualità e di tutto ciò che può riguardare l’informazione attraverso un programma di seconda serata leggero ma che vuole informare i telespettatori del Sud di argomenti che poi sono di tutti e alla portata di tutti e di tutti i giorni.
Ma tu non parlerai di te in questa trasmisione?
Non ti nascondo che la scelta del nome Privé è  nata anche dal  fatto che alla sua conduzione ci sono io che sono stata-come tu giustamente hai già sottolineato poco fa- una persona moloto chiacchierata, pertanto ciò poteva risultare una sorta di affascinante doppio gioco.  Quindi, certamente di tanto in tanto durante la messa in onda rivelo qualcosa di me ma tenendo sempre presente che i protagonisti sono gli ospiti.

Parli di protagonisti, ma sii sincera: non ti manca esserlo tu per il gossip?
L’universo di gossip non mi manca assolutamente perché l’ho fatto, non lo rifarei! Ma l’ho fatto in maniera inconsapevole perché ero giovane e perché ci sguazzavo ad essere la manager dei personaggi della tv. E poi sguazzavo a fare gossip e pedalavo su di esso perché pensavo che fosse una soluzione più rapida al successo, ma poi mi sono resa conto che quello è un effetto boomerang che mi divertiva ma che mi ha portato anche poi alla collisione di quelli che poi sono stati i miei risultati futuri, quindi  mi sono presa qualche anno sabbatico perché ho voluto in qualche modo ripulirmi da tutto quel gioco frenetico e mediatico che ho volutamente galoppato. Ribadisco: non ritornerei a farlo!

Che persona è oggi Manila Gorio?
Oggi sono una persona che tutela di più la sua vita privata, mentre invece prima ero sempre quella che ci sguazzava e volevo sempre finire sui giornali, nelle prime pagine, per, come dire, farmi notare per quello, o  perché ero la fidanzata, amica, amante, compagna di, etc. Ora non mi interessa più! E sto portando avanti un progetto di comunicazione, di conduzione televisiva di un format di approfondimento in una rete che, seppur locale, del Sud, ma mi interfaccia con due/ tre regioni, e che mi sta facendo fare molta palestra portando degli argomenti molto seri, quindi una Manila Gorio completamente cambiata.

Prima di salutarci, ci riveli come sarà la tua estate?

Questa estate -ahimè- sono ancora al lavoro perché sono arrivata alla quarta puntata di Privé. E la stessa linea editoriale, l’editore mi ha chiesto di continuare per altre quattro puntate e quindi finirò nella prima decina di luglio questo programma, che però sta riscuotendo un grandissimo successo a Sud . Sai, devo dire che tantissimi personaggi dello spettacolo e anche vecchie glorie della tv stanno passando a trovarmi nel salotto del mio talk show, e questa è una grandissima soddisfazione. Il  format era previsto solo di poche puntate ma visto il grande successo di pubblico, l' editore- come ti ho già detto prima- mi ha chiesto di "allungare". Ti rivelo anche  che da settembre questo programma diventerà ancora più grande perché, adesso lo stiamo registrando ma da settembre avremo uno studio grandissimo, con il pubblico, con tantissimi ospiti e avrò quasi quattro ore di diretta dalla prima fino alla seconda serata, quindi sarà veramente un programma importante e che spero nel tempo di transitarlo anche a livello nazionale.