lunedì 4 giugno 2018

Magna Grecia, XX Edizione, un numero fortunato per il Premio Internazionale

Ieri, 3 giugno 2018, ha avuto luogo presso il Museo Storico-Etno-Antropologico della Terra Pontina il Premio Internazionale “Magna Grecia”, gemellato con la città di New York nella persona di Mario Fratti, Drammaturgo italo-americano di fama mondiale, le cui opere letterarie e teatrali sono state rappresentate in tutti i paesi. Ha partecipato all’evento un folto pubblico di premiati, estimatori dell’Arte e della Cultura.

I lavori sono stati aperti da Milena Petrarca non più definibile soltanto grande Pittrice, perché sarebbe riduttivo dato che si occupa di eventi legati alla Poesia, alla Pittura, alla Scultura ed è presente e collaborativa in eventi di respiro internazionale. Ha esposto le sue opere ormai in tutti i teatri del mondo. Milena Petrarca è la Presidente del Magna Grecia per la zona Pontina.
Sono, ormai, 20 anni che mantiene questo Premio, senza risparmiarsi per renderlo sempre più ricco di premi e personalità eccellenti.
Questo Premio non è sovvenzionato da nessuna istituzione ma da contributi scaturiti da eventi e autotassazioni dei Soci.
Il Premio è dedicato alla mamma della Pittrice, Maria Panetti Petrarca, grande scopritrice di talenti della sua epoca, tra cui Sofia Lorena. Fu animatrice di salotti culturali, dove si trovavano personaggi catturati tra attori, pittori, giovani personalità che poi, in futuro, divennero grandi testimoni dell’ Arte Italiana nel mondo. 
Tra i premiati personalità di spicco Paolo Occhi, Maria Luisa Neri ma uno per tutti: Bruno Mancini, Presidente dell’Associazione DILA (Da Ischia l’Arte). 
Ischitano nel DNA, personalità culturalmente poliedrica, Scrittore, Poeta e fine dicitore, ha allargato i confini dell’Associazione in vari paesi, l’ultimo dei quali l’Algeria. Quest’anno, per la quarta volta DILA parteciperà al Book City 2018 a Milano, una tre giorni di grande prestigio culturale, voluta dall’Assessore alla Cultura, dal Comune di Milano, dalla Camera di Commercio, da Feltrinelli, Mondadori etc. Nell’occasione molti Scrittori, Poeti potranno recitare, leggere le proprie opere e verrà presentata ed ascoltata per la prima volta una sinfonia composta appositamente per dare a DILA anche una sua identità musicale.
Si chiude così, per quest’anno, il Magna Grecia ma, alla luce di quanto abbiamo detto, rimane sempre aperto il connubio Arte/Cultura per un futuro culturale italiano sempre più spendibile all’estero per qualità e tradizione.

Caterina Guttadauro La Brasca