sabato 30 giugno 2018

Lory Orrù, influencer, modella, artista, blogger, racconta la sua professione sul web di nota influencer italiana. L'intervista


Lory Orrù, influencer, modella, artista, blogger, ci racconta la sua professione sul web di nota influencer italiana. Intervista di Andrea Giostra.

Ciao Lory e benvenuta per questa chiacchierata sul tuo lavoro e su questa nuova professione che ha preso il sopravvento nel mondo del web planetario. Per iniziare la nostra conversazione, vorrei ti presentassi ai nostri lettori. Chi è Lory?
Ciao Andrea. Vivo in un piccolo paese del sud/ovest della Sardegna. Mi prendo cura di una colonia felina e lavoro da circa un anno come influencer. Da anni sono presente su Facebook e altri social, ma come artista. Per il mondo del web Lory Orrù era semplicemente una disegnatrice e pittrice, ma con la passione per la moda, la cosmesi, il fitness e i gatti.
Puoi spiegarci Lory, in poche parole, chi è oggi quello che viene definito Influencer?
È una persona (Instagramer, Blogger, Youtuber) che condivide immagini o video tramite i social e riesce a farsi seguire da tantissimi followers. 
La scorsa estate ho scritto un breve articolo sulla nuova figura professionale dell’Influencer del ventunesimo secolo. Secondo me, l’aspetto più interessante e originale di questa nuova figura professionale è quello che ho descritto con queste parole: «L’Influencer di successo, non si limita a scrivere e postare le sue foto e i suoi scritti. Intrattiene con i suoi follower un vero e proprio confronto virtuale fatto di consigli, di scambi di opinioni, di recensioni sul prodotto acquistato e provato, di tutti quelli che sono e sono stati i vantaggi e gli svantaggi dell’esperienza commerciale, professionale, amatoriale del prodotto acquistato o da acquistare (per prodotto si intende sia quello materiale che quello immateriale). Questo interessante elemento di confronto diretto, in realtà, è la componente che fa la differenza con la pubblicità tradizionale unidirezionale: “ti dico io cosa acquistare perché quello che promuovo è il meglio per te che esiste sul mercato!” Nell’incontro virtuale tra l’Influencer e il suo follower, il rapporto evolve in: “decidiamo insieme cosa devi acquistare in base ai tuoi peculiari bisogni perché quello di cui discuteremo alla fine sarà il meglio che potrai trovare sul mercato!”» Qual è la tua posizione rispetto a quello che descrivo? Secondo te è così oppure la prospettiva è un’altra? Nel senso che il mio è un approccio da osservatore esterno e quindi assolutamente sindacabile. Il punto di vista di chi fa un’analisi parziale. La tua prospettiva è certamente più interessante perché è il tuo lavoro e lo conosci in tutti i suoi rivoli. Cosa mi dici in proposito? 
La prospettiva è proprio questa! Grazie a persone come noi i Brands ottengono visibilità. Nel mio lavoro propongo diverse immagini di me stessa, sono molto volubile per quanto riguarda l'abbigliamento. Passo dallo stile concettuale a perfetta pin up, dallo street style all'abito da sera. Confesso di non essere mai stata una grande esperta di make-up, ma ho una buona conoscenza per la cosmesi e l'integrazione alimentare. 
Quali sono secondo te le qualità e le competenze che deve possedere una persona che volesse fare la professione di influencer?
Deve conoscere perfettamente il sistema dei social, deve acquisire una certa personalità, essere costantemente presente e saper conquistare un seguito di persone sempre maggiore, non per niente esistono corsi per questa professione. Il desiderio di raggiungere velocemente la fama, porta spesso a commettere errori, purtroppo esistono pagine su Instagram che apparentemente sembrano perfette, con migliaia di followers, in cambio di denaro condividono le foto sul loro account, ma in realtà gran parte dei loro seguaci sono creati con un software, non interagiscono perché sono fake e non servono a nulla. Ci sono valide strategie per ottenere visibilità, per questo motivo consiglio chi volesse intraprendere questa attività di stare in guardia da possibili truffatori. 
Ci racconti qualcuna delle tue esperienze di lavoro concreto perché il lettore si renda conto di quello che è questa professione? Come funziona il lavoro di influencer e come si sviluppa? 
La collaborazione con un brand nasce tramite e-mail. Si viene contattate o sei tu a contattare loro. Il nostro impegno è quello di realizzare una foto, un outfit in caso d'abbigliamento, o un immagine che presenti un prodotto con descrizione o recensione.
Secondo te Lory, quali sono i punti di forza per avere successo nella professione di Influencer? 
Personalità, determinazione, conoscere le strategie per ottenere un engagement elevato. 
I punti di debolezza invece?
Instagram ha un algoritmo, la nostra visibilità dipende proprio da quello, dobbiamo interagire con gli altri profili, un lavoro abbastanza impegnativo.
Com’è che hai iniziato a fare questo lavoro? Quando hai iniziato e come è scattata la molla?
Postando i miei lavori artistici mi son ritrovata in breve tempo oltre 2 milioni di visualizzazioni su Google+ e un profilo su Facebook con oltre 6000 persone. Mi resi conto che avrei potuto in qualche modo sfruttare tutta questa interazione anche su Instagram. Iniziai semplicemente mostrando ciò che avevo a disposizione nell'armadio con qualche selfie. Poco per volta il numero dei followers aumentò. Dovevo capire come funzionava il sistema, grazie al supporto del digital manager e web marketer Stefano Brazzoli, che mi ha guidata lungo questo percorso iniziale, ho raggiunto nell'arco di un anno oltre centotrentamila followers e circa 100 collaborazioni con i Brands.
Oggi chi si rivolge all’Influencer? Chi sono i brand che reclutano Influencer? E quali i loro reali obiettivi? 
I Brands reclutano Influencer con l'obiettivo di ottenere visibilità, riescono in questo modo ad incrementare le vendite. 
Chi sono invece le persone che chiedono agli Influencer consigli per le loro scelte? Dalla tua esperienza ovviamente. 
Tantissime!  Soprattutto donne, di qualsiasi età. Questo mi gratifica, perché ho la certezza che sto svolgendo bene il mio lavoro. 
Chi sono secondo te gli Influencer italiani più importanti e perché queste persone hanno successo? 
Senza dubbio Chiara Ferragni e Mariano Di Vaio, hanno raggiunto il successo grazie alla dedizione a questo lavoro. Sono Icone dell'Italian style nel mondo, rappresentato nel migliore dei modi. 
Quelli internazionali invece? 
Tra le più famose spicca il nome di Kim e Khloe Kardashian con oltre cento milioni di followers, seguite da Kylie e Kendall Jenner. 
Se una adolescente ti chiedesse cosa secondo te dovrebbe fare per diventare una influencer di successo, cosa le consiglieresti? 
Farsi seguire da un esperto o frequentare i corsi, come in un qualsiasi altro lavoro 
Dove possono seguirti i tuoi fan e i lettori di questo magazine? Quali saranno i tuoi prossimi appuntamenti sul web? 
I miei prossimi appuntamenti di lavoro saranno dedicati a tantissimo abbigliamento con Moda internazionale! Sicuramente rappresentate con location sarde.
I lettori che volessero seguirmi su Instagram e Facebook e sugli altri social riportati alla fine di questa intervista. 
Lory Orrù

Articolo con riferimenti bibliografici sulla figura dell’Influencer:

Andrea Giostra
https://andreagiostrafilm.blogspot.it
https://business.facebook.com/AndreaGiostraFilm/