venerdì 1 giugno 2018

Berlino, Michelangelo Pistoletto: una settimana di eventi alla presenza dell’artista

L’Istituto Italiano di Cultura di Berlino presenta una settimana di eventi dedicati a Michelangelo Pistoletto, con una installazione site-specific, una mostra, una proiezione cinematografica e due incontri pubblici. 

L’artista sarà eccezionalmente presente a tutte le manifestazioni. 

Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) compie 85 anni. È considerato uno dei precursori, nonché uno dei principali esponenti dell’Arte Povera. Le sue opere degli ultimi cinquant'anni riflettono in modo particolare i cambiamenti nella società, nella politica e nell'arte. Aspetto centrale della sua opera e delle sue riflessioni teoriche e filosofiche è il desiderio di coniugare arte, società e vita quotidiana. Altro tratto caratteristico del suo lavoro è rappresentato dalla partecipazione attiva del pubblico. 

L’artista ha partecipato a quattro edizioni della Documenta di Kassel (1968, 1992, 1997, 2002), invitato dai curatori Arnold Bode, Jan Hoet, Okwui Enwezor e Catherine David. Nel 2003 è stato insignito del Leone d'Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia e nel 2004 l'Università di Torino gli ha conferito la laurea honoris causa in Scienze Politiche. Negli anni ’90, Michelangelo Pistoletto fonda a Biella, sua città natale, la Cittadellarte, alla quale è affiliata un’università d’arte privata (University of Ideas). L'organizzazione in questione, simile a ciò che viene definita “art colony”, permette a artisti e studiosi di collaborare per la sperimentazione di nuove forme di design, arte e vita. 

Le opere di Pistoletto sono state esposte a Palazzo Grassi (Venezia), al Deichtorhallen di Amburgo, alla Lenbachhaus di Monaco, al MoMA PS1 di New York e in numerosi altri musei del mondo. Inoltre, nel 2013, il Louvre di Parigi ha organizzato una mostra dedicata interamente all’artista, presentando per la prima volta il Terzo Paradiso come installazione sulla piramide di vetro del Louvre. Attualmente, invece, la mostra "RESPECT" presso la galleria Tang Contemporary Art di Hong Kong espone una selezione di opere dell'artista. 


Michelangelo Pistoletto a Berlino: una settimana di eventi alla presenza dell’artista (1-4 giugno 2018) 

La prima mostra di Michelangelo Pistoletto a Berlino ha avuto luogo nel 1978, durante il suo soggiorno di un anno in città come ospite del DAAD. Quarant'anni dopo, l’artista torna a presentare una selezione delle sue opere presso l'Istituto Italiano di Cultura di Berlino e l'Ambasciata Italiana. Nel cortile dell’Ambasciata verrà presentata una nuova versione dell’opera “Terzo Paradiso” come installazione site-specific, aperta al pubblico durante tutta l’estate. L'Istituto Italiano di Cultura ospiterà invece una mostra che raccoglie le opere principali dell'artista degli ultimi cinquant'anni di attività. A Berlino sarà inoltre possibile ammirare alcuni “Quadri specchianti”, grazie ai quali l’artista ha ricevuto il primo riconoscimento internazionale negli anni ’60, gli “Oggetti in meno” e la celebre “Venere degli stracci”. 

Con il ciclo DediKa l'Istituto Italiano di Cultura di Berlino organizza ogni anno una serie di eventi incentrati su una personalità della scena culturale italiana. Quest'anno l’omaggio è diretto all'artista italiano Michelangelo Pistoletto, cui sarà dedicata un’intera settimana di eventi. Nell'ambito della rassegna, l'Istituto Italiano di Cultura di Berlino propone non solo una mostra, ma anche un dibattito con Georg Bertram, professore di filosofia presso la Freie Universität Berlin, una conversazione con l’artista presso l'Akademie der Künste e, infine, una mattinata dedicata alla presentazione del documentario di Daniele Segre su Pistoletto presso la nuova sala cinematografica del Klick Kino.