mercoledì 16 maggio 2018

Palermo, una fiaccolata davanti al teatro Massimo per salvare Noura Houssein

Costretta a sposarsi a soli tredici anni con un marito che aveva il doppio dei suoi anni, Noura è diventata suo malgrado omicida dell'uomo che l'aveva violentata più volte. Ormai il suo è un caso internazionale e anche Palermo vuole dare il suo contributo.

di Joey Borruso -Una fiaccolata per salvare Noura Houssein: si svolgerà a Palemo venerdi 18 maggio alle ore 19 davanti al teatro Massimo. La ragazza è stata costretta a sposarsi a soli 13 anni con un marito che aveva il doppio dei suoi anni, e che è diventata suo malgrado omicida dell'uomo che l'aveva violentata più volte. 
Ormai questo di Noura è diventato un caso internazionale e anche Palermo vuole dare il suo contributo per chiedere al presidente del sudan, Bashir, di graziare la giovane donna e di rilasciarla subito. Una manifestazione trasversale che ha visto già l'adesione di numerosi personaggi pubblici e politici di Palermo, della consulta delle culture della città, del Comune di Palermo e di molti cittadini. Il messaggio: "Porta una candela o una fiaccola per dire no all'impiccagione di Noura e no alle spose bambine. Lasciamo che i bimbi giochino!".
"Si tratta di un momento di estrema importanza per manifestare la nostra solidarietà, la nostra vicinanza e la nostra presa di distanza da questo problema gravissimo delle spose bambine - dichiara la vice presidente della consulta delle migrazioni Sumi Aktar - momento al quale vorremmo che partecipasse tutta la città di Palermo. Ecco perché mi sento di invitare tutti, palermitani e non, per venerdì sera a questa fiaccolata".