domenica 20 maggio 2018

Libri, "In viaggio per la felicità" di Claudia Saba: intenso, introspettivo, toccante. La recensione di Fattitaliani

Intenso, introspettivo, toccante, "In viaggio per la felicità", cos'è la felicità? un giorno di sole? i panni asciutti al mattino? qualcuno che ci ami per sempre o forse anche per un po'? una bella infanzia? un percorso già scritto? o la felicità è risollevarsi quando tutto il nostro mondo è andato in pezzi?
Bene la protagonista è un mix di tutto questo, Luisa è una di noi, forte, insicura, curiosa, devastata, affronta la sua vita un pezzo per volta, tentando di ricostruire il suo passato e di risanare il suo futuro.
Sapete non mi sono mai piaciuti i personaggi perfetti, che non hanno mai un guaio, non sono realistici, Il romanzo della Saba ci regala uno spaccato di vita reale, vicende ed eventi che potrebbero capitarci come anche no, ma soprattutto ci regala emozioni, speranza, voglia di reagire e di lasciarci alle spalle ciò che abbiamo vissuto, che forse ci ha cambiati ma che tuttavia non ci caratterizza. Voglia di redenzione, di spensieratezza, di frivolezza a fronte di un quotidiano  difficile ma non impossibile...
Luisa è una di noi con le sue incertezze, paure e voglia di vivere.
Leggiamo ciò che accade e non possiamo rimanere indifferenti, tentiamo di tenere insieme i suoi pezzi senza successo, allo stesso tempo non possiamo non rimanere incantati dalla dolcezza e dalla purezza dei sentimenti della protagonista.
Lei attraversa tempi e uomini che a modo loro la feriscono o la salvano, il suo è un processo di crescita che porterà verso un finale... che non vi dirò... perché la bellezza della lettura va provata sperimentata...
Se cercate come me dei romanzi che vi emozionino dove le parole non sono solo parole ma fatti e vita, allora siete dentro il romanzo giusto...
Cosa sia la felicità io non l'ho ancora deciso, perché tutto ciò che mi fa stare bene, per me lo è... e per voi cos'è?
Cristina Pace