giovedì 10 maggio 2018

IIC Sydney, stasera concerto dell’ensemble “I Bassifondi” Concerto dell’ensemble “I Bassifondi” Simone Vallerotonda, Federico Toffano e Gabriele Miracle

Vivacissimo Suono Italiano Sydney. Programma musicale annuale dell’Istituto Italiano di Cultura di Sydney

L’Istituto Italiano di Cultura prosegue con il ciclo di concerti Vivacissimo Suono Italiano Sydney, ciclo reso possibile grazie alla collaborazione con il CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica, ente nato nel 1978 con lo scopo di contribuire allo sviluppo e alla promozione all’estero della musica italiana colta, classica e contemporanea.

Il secondo concerto della serie vedrà la partecipazione del famoso ensemble I Bassifondi composto da uno dei migliori liutisti del mondo Simone Vallerotonda (tiorba, chitarra e direzione musicale), accompagnato dai prestigiosi musicisti Federico Toffano (colascione basso) e Gabriele Miracle (percussioni). Dopo avere presentato a Canberra, su invito del Internationa Music Festival, il loro nuovo album Alfabeto falso, il gruppo presenterà in Istituto un programma di musiche di Giovanni Paolo Foscarini, Hieronimus Kapsberger, Antonio Carbonchi, Ferdinando Valdambrini romano, Alessandro Piccinini, Santiago de Murciae Gaspar Sanz.

La maggior parte della musica del ‘600 e ‘700 per Liuto, Chitarra, Tiorba e Arciliuto, è stata immaginata e scritta con l’idea di esser suonata insieme ad altri strumenti. Autori come Kapsberger, Corbetta, Piccinini, de Visée, Granata, Weiss e molti altri, hanno scritto la loro musica con l’aggiunta della parte del basso continuo, oppure hanno trasformato la loro intavolatura per strumento solista, in una partitura a più voci, o hanno, in casi più espliciti, scritto direttamente musica per consort di liuti, o per liuto e altri strumenti. Numerose son le cronache dell’epoca che ci testimoniano una maniera di suonare questa musica “a più strumenti”. Spesso i chitarristi solevano farsi accompagnare da tiorbe, colascioni, liuti e viceversa. Sulla base di testimonianze scritte e di fonti musicali e iconografiche, nascono I Bassifondi, ensemble fondato da Simone Vallerotonda, che ha per obiettivo quello di riscoprire e offrire al pubblico questa musica in una versione da camera.

Nato a Roma nel 1983, Simone Vallerotonda ha iniziato gli studi musicali sulla chitarra moderna. Affascinato dalla musica antica ha intrapreso lo studio del liuto con Andrea Damiani al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, dove si è diplomato col massimo dei voti. Ha successivamente conseguito il diploma di Master su Tiorba e Chitarra barocca con il massimo dei voti presso la Staatliche Hochschule für Musik di Trossingen, sotto la guida di Rolf Lislevand. Si è laureato in Filosofia col massimo dei voti presso l’Università “Tor Vergata” di Roma e si è specializzato in Estetica col massimo dei voti e la lode, dedicandosi ai rapporti tra la musica del ’700 e i Philosophes. Nel 2011 è risultato miglior classificato, nella sezione solisti, al Concorso Nazionale di Liuto “Maurizio Pratola” e, nello stesso anno, vincitore, con il “Duo B.L.U.” del concorso REMA (Réseau Européen de Musique Ancienne). Ha suonato in importanti Festivals tra i quali: Festival Internazionale di Musica Antica di Urbino, Innsbrucker Festwochen der Alten Musik, Sferisterio Opera Festival, Lufthansa Festival of Baroque Music di Londra, Settimane Musicali di Stresa, Festival Grandezze & Meraviglie, Ravenna Festival, Festival di Beaune, Festival Ambronay, Festival di Ribeauvillé, Musikfestspiele Potsdam, Festival di Bruges, Festival di Utrecht, Festival Hactus Humanus Danzig, Festival OperaRara Kracow, Poznan Festival Baroque, La Società dei Concerti di Milano, Festival “Monteverdi” di Cremona e presso prestigiose sale da concerto e teatri come la Wigmore Hall di Londra, l’Auditorium de Espinho, Vlamsee Opera di Gent e Anversa, il Teatro Municipal de Santiago del Chile, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, la Salle Poirel Nancy, Casa da Musica di Oporto, la Herkulessal di Monaco, l’Accademia Filarmonica Romana, la Philarmonic Concert Hall di Lodz, l’Aula Magna dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Theater an der Wien. Ha registrato per importanti emittenti radio e televisive quali: RAI, BBC, Mezzo, France Musique, Radio4, Arte, Polskie Radio, Kulturradio, RSI, Radio Classica, Radio Vaticana e ha inciso per Naïve, Sony, Erato, EMI, Amadeus, Brilliant, Aparthé, E Lucevan Le Stelle Records, Tesori Musicali di Roma. Oltre alla sua attività di solista, collabora come continuista con vari ensembles tra cui: Modo Antiquo, Les Ambassadeurs, Academia Montis Regalis, Musica Antiqua Roma, Silete Venti!, Soqquadro Italiano, Il Pomo d’Oro, Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nel 2014 fonda I Bassifondi, ensemble con cui propone il repertorio per Chitarra, Tiorba e Liuto del ’600 e ’700 sia strumentale che vocale. Il loro debutto discografico Alfabeto falso è stato nominato negli ICMA 2018 (International Classical Music Award) tra i migliori dischi di musica strumentale barocca.


Entrata gratuita per i soci. Non soci: $ 15

Posti limitati. Prenotazione obbligatoria: www.eventbrite.com.au 

Informazioni
Data: Gio 10 Mag 2018

Orario: Dalle 18:00 alle 20:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : CIDIM

Ingresso : a pagamento