domenica 20 maggio 2018

IIC Parigi, mercoledì 23 maggio incontro "Camminare, un'attività creatrice?" con Giuliano Scabia, Frédéric Gros ed Enrico Brizzi

Ingresso libero. Prenota qui.
Molto più che la ripetizione di un automatismo corporeo, camminare è sinonimo di libertà, un apprendimento della lentezza, un modo di perdersi nel paesaggio, uno stimolo alla creatività. Conosciamo bene le passeggiate di Emmanuel Kant a Königsberg o quelle di Friedrich Nietzsche nella valle dell'Engadina... Camminare ha quindi a che fare con l'esercizio filosofico? La rappresentazione teatrale cambia quando si sposta sulla strada? Quali sono le caratteristiche della scrittura itinerante? Talvolta flânerie, vagabondaggio, talvolta pellegrinaggio: che cosa lega i mille modi di camminare alla creatività artistica? Per discuterne abbiamo invitato Giuliano Scabia, poeta e grande regista il cui teatro itinerante ha sconvolto le regole della recitazione, Frédéric Gros, professore universitario all'Institut d'études politiques di Parigi e autore di Marcher, une philosophie (Carnet Nord, 2009) e lo scrittore Enrico Brizzi, che in Nessuno lo saprà. Viaggio a piedi dall'Argentario al Conero (Mondadori, 2005) e Il sogno del drago. Dodici settimane sul Cammino di Santiago da Torino a Finisterre (Ponte alle Grazie, 2017) ha fatto delle sue passeggiate il tema principale della sua scrittura. Nel corso della serata verrà anche proiettato il documentario Le diable et son ange [vosf, 34'] di Jean-Marie Richard, che nel 1983 ha seguito l'avventura teatrale di Scabia lungo le strade della Francia.

Informazioni
Data: Mer 23 Mag 2018

Orario: Alle 19:00

Ingresso : Libero