lunedì 28 maggio 2018

Hockey su carrozzina: i Red Cobra campioni di Sicilia

La squadra della Uildm (Unione Italiana lotta alla distrofia muscolare) ha giocato tre partite presso il centro commerciale Conca D’Oro di Palermo, ed avendole vinte tutte si è aggiudicata il “Trofeo Sicilia”.

di Joey Borruso
Da venerdì 25 a domenica 27 il centro commerciale Conca D’Oro di via Lanza di Scalea a Palermo ha ospitato la seconda edizione dello “Sport Show”, evento organizzato da Show Time, che ha visto la partecipazione di tantissimi atleti e l’alternarsi di numerose attività legate alle varie discipline sportive. Protagonisti anche i Red Cobra, squadra palermitana di weelchair hockey (hockey in carrozzina) presenti negli spazi del centro commerciale nelle giornate di sabato e domenica per disputare il primo Trofeo FIWH Sicilia insieme alle altre tre squadre di hockey in carrozzina siciliane che hanno partecipato pure alla manifestazione. Sabato 26 maggio i  Red Cobra  hanno sfidato le Aquile Palermo e domenica 27 maggio i ragazzi della squadra sono stati impegnati sia di mattina che di pomeriggio, nelle gare che li hanno visti riportare vittoria sui Leoni Sicani. Il goal della partita finale che ha portato la squadra al vantaggio decisivo è stato segnato dal difensore Gaetano Cutrera detto Cico (nella foto con la coppa) che si è dichiarato particolarmente orgoglioso di avere avuto questo “slancio da attaccante”.
Gaetano Cutrera con la coppa
Una vittoria più che meritata questa dei Red Cobra e che soprattutto è arrivata a lenire la delusione per un’ingiustizia subita: lo scorso 20, 21 e 22 aprile la squadra aveva giocato a Monza, Varese e Torino. Il pareggio alla terza partita non aveva permesso ai Red Cobra di accedere direttamente alle finali di Lignano Sabbiadoro. 
La squadra aveva atteso con ansia il risultato della partita di sabato 28 aprile tra gli Skorpions Varese e il Vitersport Viterbo: i Red Cobra per qualificarsi hanno sperato che il Viterbo perdesse o pareggiasse contro il Varese, ma sono rimasti delusi. Una “disattenzione” però ha inficiato il risultato: ha giocato in partita un giocatore del Viterbo squalificato! I Red Cobra hanno presentato ricorso e si è espressa la corte d'appello della giustizia sportiva che però si è limitata a rispondere che la squalifica del giocatore non era stata comunicata al Viterbo e che i Red Cobra l’hanno fatto notare in “ritardo”; nessun rimedio quindi è stato preso per un errore che ha lasciato l’amaro in bocca alla squadra dei Red Cobra. Ora però potranno guardare la coppa del Trofeo Sicilia e ritrovare il sano ottimismo in attesa di stringere quella che conquisteranno il prossimo anno a Lignano Sabbiadoro.