lunedì 7 maggio 2018

DELPHINE CICERELLO, INTERVISTA A UN TALENTO IN CONTINUA CRESCITA


di Sara Tacchi - Il mio incontro con Delphine è stato casuale durante la fashion week dello scorso febbraio. Da qui i nostri rapporti si sono solidificati perché nel contempo ho visto una scrittrice ma per quanto mi riguarda una fotografa crescere di spessore.
Ciao Delphine sei pronta per fare due chiacchere e farti conoscere meglio al pubblico?
RICORDI A CHE ETÀ HAI SCOPERTO LE TUE PASSIONI?
La passione per la scrittura da adolescente. In questi anni in cui incominciano a muoversi le prime forti emozioni io le esprimevo con la poesia. La fotografia è nata per caso. Semplicemente occorreva qualcuno a scuola che facesse delle fotografie. E io sono partita da lì. Poi ho iniziato ad usare una ZENIT che ancora utilizzo. Sono poi passata ad una HANIMEX 4500AF fino ad arrivare a scattare con la mia grande compagna di viaggio, una CANON EOS 20D.
DA DOVE ARRIVA IL TUO TALENTO?
Il mio talento arriva solo e soltanto dal mio cuore che comanda la mia mano.
TU FOTOGRAFI E SCRIVI CON UNA SEMPLICITÀ DISARMANTE. IL TUO LIBRO “AMARTI” È SEMPLICE. PUÒ ESSERE LETTO DA CHIUNQUE. MA DI NUOVO IO PUNTO SULLA FOTOGRAFIA. CHI IN GENERALE TI HA ISPIRATO?
Io amo Verlaine, Dan Brown, Nicolas Sparks, Fromm. Fin da piccola avevo un sogno, pubblicare un libro. Mentre nella fotografia ho solo seguito una promessa data ad una persona che ha subito creduto in me.
HAI UNA TUA TECNICA ARTISTICA?
La mia tecnica nasce nel momento in cui mi trovo, nella situazione, nel posto dove mi trovo a scattare e cerco il mio scatto che deve essere solo mio diventando un tutt'uno con la fotocamera.
SE TI TROVASSI IN MEZZO A DEI BAMBINI COME PARLERESTI LORO DI COSA E' L'ARTE?
L'arte è la capacità di amare determinate cose. Dipingere, scrivere, fotografare, scolpire, danzare, tutto è arte. Direi loro di seguire le loro emozioni, cosa li rende felici perché lì vive l'arte.
DI GETTO, PREFERISCI IL BLU O IL ROSSO?
Li amo entrambi. Il rosso è passione, emozione, sussulti. Il rosso mi permette di creare , di farmi pervadere da tutto ciò che è movimento. Il blu mi serve per darmi serenità, mi ricorda molte cose.
MOLTI ARTISTI DICONO CHE PER ESSERE UN VERO ARTISTA BISOGNA SCEGLIERE L'AMORE O IL LAVORO. TU COSA NE PENSI?
Io sono mamma di due figli, moglie, ma anche una donna. La parola donna è complessa. Ognuna vive il suo essere donna a suo modo. Ma dico alle donne di non rinunciare ai propri sogni, alle proprie aispirazioni. Significherebbe annullarsi. Siamo mogli, fidanzate, mamme, amiche, amanti, ma siamo persone con proprie esigenze che non vanno soffocate. La forza di un sogno è più potente di ogni cosa. Dico alle donne, non abbiate paura di decidere della vostra vita. Non spegnete quel fuoco che arde dentro di voi. Seguitelo.
DELPHINE COME VORRESTI CONCLUDERE LA NOSTRA CHIACCHERATA?
Io la nostra chiaccherata non la voglio concludere per vari motivi.
Voglio ringraziare il destino per avermi fatto conoscere una donna come te, dagli occhi sensibili, il tuo parlare espresivo, i tuoi gesti. Mi sembra di conoscerti da una vita.. Potrei continuare ad aggiungere complimenti professionali, ma semplicemente ti ringrazio per tutte le opportunità che mi stai dando. Perché tu mi hai creduta.

Cara Delphine ti ringrazio della stima che riponi in me e ti assicuro che le nostre chiaccherate non cesseranno.

SARA TACCHI
Link instagram saratacchii
facebook
https:/www.b-20.it/sara-tacchi/

Link Delphine Cicerello