lunedì 21 maggio 2018

Bruxelles, martedì 22 maggio alla scoperta del patrimonio gastronomico dell’Europa sud-orientale

Brussels Tastes the Balkans: alla scoperta del patrimonio gastronomico dell’Europa sud-oriental. Nove ristoranti di Bruxelles accolgono gli chef dei Balcani.

Il 22 Maggio Bruxelles intraprenderà un viaggio culinario e culturale alla scoperta del ricco patrimonio gastronomico dei Balcani: nove ristoranti della capitale belga faranno squadra con chef giovani e creativi provenienti dai Balcani per preparare una vasta gamma di piatti, utilizzando prodotti locali e stagionali.
L’evento è organizzato da Slow Food e ospitato dall’Alleanza Slow Food dei Cuochi, una rete di chef presente in venti paesi impegnati a difendere la biodiversità alimentare e al contempo promuovere il lavoro dei produttori locali.
Brussels Tastes the Balkans focalizzerà l’attenzione sulle tradizioni gastronomiche e sulle pratiche agro-ecologiche uniche dei Balcani, le quali possono servire come forza trainante dal punto di vista economico, sociale e culturale per molte comunità rurali, impoverite dopo decenni di abbandono, migrazioni e scarse prospettive di sviluppo.

I ristoranti di Bruxelles Bouchéry, Racines, Jef, Le Tournant, Le Garage à manger, Chez Augusta, Les Filles, Les Brigittines and Osteria Agricola Toscana faranno squadra con dei cuochi provenienti da Albania, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Montenegro, Macedonia, Kosovo, Serbia e Romania. Le cene presenteranno prodotti selezionati nelle zone rurali dei Balcani e dal catalogo di prodotti in via d’estinzione Arca del Gusto, oltre ad alcuni Presìdi Slow Food. Dal Mishavin, formaggio prodotto nelle remote alpi albanesi, ai fagioli Poljak dall’Erzegovina; dai pomodori rosa di Kurtovo Konare al maiale di Bazna, una delle tante razze autoctone dei Balcani; per non parlare dei dolci (dal Gliko allo Slatko, le tradizionali composte di frutta intera) e della Rakija, bevanda alcolica prodotta in tutti i Balcani e simbolo di ospitalità. Maggiori informazioni relative i menu saranno disponibili dal 22 Maggio qui. La prenotazione è obbligatoria, da effettuare direttamente ai ristoranti.

L’evento è organizzato all’interno del contesto di Terra Madre Balcani e della Presidenza bulgara del Consiglio dell’Unione Europea. Terra Madre Balcani è una rete che unisce comunità rurali, produttori, cuochi, attivisti, giovani e accademici provenienti da tutta l’Europa sud-orientale. Dopo quattro edizioni a Sofia (2010, 2012), Dubrovnik (2014) e Tirana (2016), la rete di Terra Madre Balcani ha deciso di portare la sua voce al centro del dibattito europeo, a Bruxelles. Gli eventi rappresentano un’opportunità per dare voce ai contadini e ai produttori dei Balcani, una regione che ospita la grande maggioranza dei piccoli agricoltori nell’Unione Europea, in cui sono ancora vive pratiche agricole sostenibili e antiche tradizioni alimentari.

Il programma completo di Terra Madre Balcani è disponibile qui.
La quinta edizione di Terra Madre Balcani è organizzata da Slow Food Balkans insieme ai membri del PPE del Parlamento Europeo dalla Bulgaria, Croazia e Romania che partecipano alle Delegazioni del Parlamento Europeo per le relazioni con i paesi dei Balcani occidentali. L’evento è reso possibile grazie al contributo della Commissione Europea e la rappresentanza permanente della Repubblica di Bulgaria presso l’UE.