lunedì 16 aprile 2018

TEATRO, ESTER VINCI GIOVANE ARRIVISTA IN "4 DONNE E UNA CANAGLIA". L'INTERVISTA DI FATTITALIANI

Ester Vinci attrice amata dalla fiction e dal teatro, ritorna in scena per la seconda stagione con lo spettacolo “4 donne e una canaglia”, esilarante commedia diretta da NIcasio Ansemo con un cast stellare: Marisa Laurito, Barbara Bouchet, Corinne Clery e Gianfranco D’Angelo. Noi di Fattitaliani l’abbiamo intervistata dopo il debutto al teatro  Manzoni di Roma.

Sei in scena con lo spettacolo "4 donne e una canaglia" per  la seconda stagione; raccontaci di questa commedia teatrale...
Una commedia di grande successo, in scena per il secondo anno e che ha raccolto il tutto esaurito nelle varie città che l’hanno vista in scena. Una commedia ricca di colpi di scena, quattro donne si contendono una canaglia 70enne interpretata da Gianfranco D’Angelo.
Il tuo personaggio diverte molto il pubblico per la sua verve e la disarmante spontaneità?
Interpreto il ruolo di Roberta Cortese la nuova fiamma di Gianfranco D’Angelo che si scontra con le sue ex compagne rivelandosi però nei suoi modi buffi e chiassosi una giovane arrivista disposta a tutto pur di arrivare, L’aspetto però che ha sul pubblico in sala è davvero travolgente, portando solarità e tante risate
Come è stato entrare in una compagnia già composta e con così grandi nomi?
Sono entrata nel cast subito dopo il debutto la scorsa stagione, costruendo il personaggio secondo anche la risposta che il pubblico  ogni sera ci dava. Un personaggio fortemente distante da me che mi ha dato possibilità di esprimermi in un ruolo e con sfaccettature variopinte.
Ci racconti un aneddoto di questa stagione teatrale?
Sono davvero molto felice anche questa stagione è stata ricca di attenzioni da parte del pubblico che ha accolto il nostro spettacolo con grande partecipazione. Ogni sera dopo lo spettacolo c’era sempre la fila di fan in attesa fuori dai camerini per esprimerci con parole affettuose la loro presenza.