sabato 28 aprile 2018

Fumetti, a giugno 2018 esce "Grunda, l'angelo dalle ali rotte" di Emanuela Del Zompo

Grunda, l'angelo dalle ali rotte (attualmente ancora in lavorazione) uscita prevista giugno 2018 è un fumetto ideato ed interpretato da Emanuela Del Zompo (giornalista e scrittrice) con la collaborazione della regista Annie Depardieu.

E' un'idea innovativa di fumetto perché la storia è interpretata  da attori come Vincenzo Bocciarelli, Cristian Stelluti, Roberta Garzia, Rinaldo Talamonti, Andrea Annibale, Mattia Palese, Cristina Roncalli, Alessandra Gentile, Antonella Baiocchi (assessore alle pari opportunità del Comune di San Benedetto del Tronto) Noli Sta Isabel e tanti altri,attraverso un foto-racconto realizzato da Claudio Martone su storyboard disegnato da Annie Depardieu e poi disegnato dal grafico Andrea Follo.
La storia narra le vicende di un angelo "pasticcione" alle prese con la sua missione di cupido che invece di fare la cosa giusta fa sempre quella sbagliata. Le autrice del progetto vogliono parlare attraverso questo fumetto del tema del femminicidio. Patrocinato dall'assessore alle pari opportunità del comune di San Benedetto del Tronto, Antonella Baiocchi, criminologa e psicologa, Grunda vuole arrivare alle scuole e ai ragazzi per far capire che la violenza contro la donna e l'essere più debole va  affrontata e combattuta.
Location del Fumetto sono Roma, San Benedetto del Tronto, Montedinove, Conversano e Matera.
Questa mattina le riprese fotografiche sono terminate presso il Cimitero Verano con la straordinaria partecipazione dell'attore Vincenzo Bocciarelli accanto ad Emanuela Del Zompo, Emanuela Petroni, Pasquale Sciandra, Paolo Marco Polidori e Noemi Maria Cognigni.
Il fumetto diventerà cortometraggio per la regia di Annie Depardieu che parteciperà a numerosi festival, ma l'obiettivo che si prefigge è quello di essere portato nelle scuole con convegni e dibattiti sul tema del femminicidio.
Emanuela Del Zompo (Grunda l'angelo, nella foto con Vincenzo Bocciarelli) indossa abito Brutta Spose di Alessandra Ferrari.