venerdì 23 marzo 2018

Vincenzo Bocciarelli, Ritratti dei Santi "sul palco" della Chiesa di Santa Maria della Vittoria

Grande successo anche quest’anno per Ritratti di Santi 2018. La splendida chiesa di Santa Maria della Vittoria si è affollata per assistere al reading dell’attore Vincenzo BOCCIARELLI che ha letto la vita del beato Isidoro Bakanja dai testi del carmelitano Padre Sicari accompagnato al violino dalla bravissima Ilaria Calleri.
Il terzo ed ultimo appuntamento era stato preceduto da Claudia Koll e Giulio Base, ha visto la partecipazione di un folto pubblico di fedelissimi considerato il tredicesimo anno in cui, in attesa della Pasqua, molti amano seguire i racconti sulle vite esemplari dei santi. Ad applaudire il noto attore, la produttrice Elide Melli, Erika Gottardi, monsignor Vittorio Formenti, Ambasciatore del Messico presso la Santa Sede, l’attrice-scrittrice Emanuela Del Zompo,  l’economo generale dei carmelitani scalzi Padre Paolo de Carli e tanti altri.

Vincenzo Bocciarelli
Nato a Bozzolo, in provincia di Mantova il 22 febbraio 1974, si trasferisce poi a Siena dove incomincia a studiare recitazione al Piccolo Teatro.
Nella sua carriera Vincenzo Bocciarelli è stato a lungo impegnato a teatro con Giorgio Strehler, dalla cui scuola proviene e nella quale si è formato anche grazie ai capolavori di Dostoevskij, Cechov e Tolstoj. Inoltre ha lavorato con Theodoros Terzopoulos, con Giorgio Albertazzi e con Glauco Mauri, e ha partecipato a rappresentazioni di successo in tutto il mondo. All'attività teatrale ha in seguito affiancato varie esperienze in Fiction tra cui "Orgoglio", "Il bello delle donne 2""Incantesimo 5", "Cinecittà", "Don Matteo", "Un caso di Coscienza 3", "Pompei" e tante altre. Nel cinema Vincenzo Bocciarelli è stato uno dei protagonisti di "E ridendo l'uccise" di Florestano. Successivamente ha riscosso successo nel film "L'inchiesta" nel ruolo di Caligola. Nel 2010 è stato protagonista del film indiano Nirakazhcha - La Strada dei colori, uscito in Italia nel 2011. Recentemente è stato sul grande schermo nel film "La scuola più bella del mondo" con De Sica e Papaleo per la regia di Luca Miniero. Svolge anche l'attività di conduttore televisivo, come in occasione dell'ultimo Festival del Cinema di Roma 2015, dove ha condotto in diretta per Canale 21 Live in Rome dal red carpet dell'Auditorium Parco della Musica.
Da alcuni anni Vincenzo Bocciarelli si dedica anche all'insegnamento della recitazione.
Conseguita la maturità presso l'Istituto d'arte, approda quindi al Piccolo Teatro di Milano, diretto da Giorgio Strehler.
Attualmente Vincenzo Bocciarelli è impegnato in un fumetto sul femminicidio dal titolo Grunda L'angelo dalle ali rotte, scritto a 4 mani da Emanuela Del Zompo anche interprete (Grunda L'angelo) ed Annie Depardieu, regista che trasformerà il fumetto in cortometraggio.
Uscita prevista 2018.